Cercare lavoro e presentarsi alle aziende, i consigli degli esperti

FIRENZE - Primo consiglio: muoversi sul territorio, senza aspettare che la richiesta di lavoro che vorresti arrivi con una notifica sul telefonino dopo esserti segnato ad un portale o ad un sito cerca-lavoro. Secondo consiglio: preparare molto beni i colloqui, anche quelli conoscitivi e naturalmente poi quelli di selezione.

Alla Fiera toscana del lavoro organizzata dalla Regione ci sono anche consulenti che provano a spiegare alle ragazze e ai ragazzi (ma anche a chi è più avanti negli anni e sta comunque cercando un nuovo lavoro) gli errori assolutamente da non compiere quando ci si presenta ad una possibile datore di lavoro e come trovare l'azienda che offra l'occupazione che tu cerchi. 

La maggior parte delle imprese, raccontano, cerca infatti personale ancora attraverso contatti diretti, autopresentazioni o utilizzando le reti sociali. Canali caldi dunque e non solo il freddo web. Segnarsi solo ad un sito non è sufficiente. 

Ma essere digitali è comunque importante e fa la differenza. "Saper utilizzare social e internet per promuovere se stessi oggi (e domani le aziende) è sicuramente un valore aggiunto per l'impresa che cerca nuovi lavoratori" sottolineano i consulenti, che provano ad insegnare ai candidati il ‘personal branding": ovvero l'essere attraenti rispetto all'azienda, che è una sorta di strategia di marketing ritagliata a misura sulle persone.

"Occorre saper valorizzare il proprio saper fare al di là delle conoscenze – consigliano - perché è soprattutto il primo che le imprese cercano". E non per un caso c'è una postazione per realizzare i video curriculum alla Fiera del lavoro alla Fortezza da Basso. Gli esperti dicono che sono sempre più utilizzati ed apprezzati dalle aziende.

 

I commenti sono chiusi