Città metropolitana, in bilancio investimenti per 453 mln

Città metropolitana, in bilancio investimenti per 453 mln

Firenze, il Consiglio e la Conferenza hanno approvato il bilancio di previsione 2022-2024, della Città Metropolitana.

“Lo scorso anno avevamo messo in bilancio 208 milioni di euro. Il nuovo bilancio triennale vede un incremento sostanzioso di risorse – spiega il Sindaco della Città Metropolitana – prevedendo investimenti per complessivi 453 milioni di euro. Di questi, 105 milioni per le scuole e l’edilizia scolastica; 91 milioni circa per la viabilità e 92 milioni per la pianificazione del territorio; 4 milioni per la gestione del Trasporto pubblico locale e 4 milioni per la Protezione civile e le attività di forestazione; 157 milioni di euro sono i fondi provenienti dal Piani integrati di rigenerazione urbana, che saranno impegnati con una prossima variazione”.

Ecco i principali progetti illustrati dal Sindaco Dario Nardella: 105 milioni per le scuole, 91 milioni per viabilità e 92 per la pianificazione del territorio, 4 milioni per la gestione del Tpl e altrettanti per Protezione civile e attività di forestazione. 157 milioni di euro i fondi provenienti dal Piani integrati di rigenerazione urbana.

“Il bilancio della Città metropolitana di Firenze è ottimo si prevedono investimenti per 453 milioni di euro –  ha detto il sindaco della Città metropolitana di Firenze Dario Nardella – Direi – ha aggiunto – uno dei migliori bilanci che siano stati mai approvati dalla provincia, non solo dalla Città metropolitana. Starà a noi attuali e realizzarli tutti: sono estremamente soddisfatto perché ci serviva una grande iniezione di fiducia in questo periodo legato al Covid”.

“Questo bilancio – ha osservato Brenda Barnini – rispetta tutti gli equilibri. Sottolineo anche come la Città Metropolitana stia proseguendo le attività e abbia messo in campo risorse per portare a termine gli interventi ancora in corso di esecuzione, con una particolare e dovuta attenzione al patrimonio artistico-culturale del territorio di competenza”.

Nel bilancio 2022 è stata prevista una diminuzione complessiva dei primi tre titoli (entrate tributarie, entrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti, entrate extratributarie) di circa 25,9 milioni euro rispetto all’assestato 2021, pari a -15,42 per cento. A questa diminuzione concorrono le entrate tributarie con diminuzione del 5,58 per cento; le entrate da contributi e trasferimenti con diminuzione del 28,42 per cento; le entrate extratributarie con diminuzione del 36,43 per cento. Sulle entrate tributarie incide la crisi del settore automobilistico provocato, sotto il profilo dell’offerta, dalla carenza di microcircuiti con conseguenze sulla produzione globale di automobili; sotto il profilo della domanda per la crisi economica legata al Covid 19.

Il Consiglio metropolitano ha preso in esame e approvato atti ad esso propedeutici, quali una variazione al Documento unico di programmazione 2021-2023, una nota di aggiornamento al Dup 2022-2024, una determinazione delle misure e delle aliquote dei tributi Ipt, Rc Auto e Tefa dal 2022, l’utilizzo di entrate vincolate per l’esercizio finanziario 2022, le somme non soggette ad esecuzione forzata nel primo semestre 2022.

A favore del bilancio di previsione ha votato il Pd, contrari Centrodestra per il cambiamento e Territori beni comuni.

L'articolo Città metropolitana, in bilancio investimenti per 453 mln da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi