Colpo di Piper e Ombra alle Cascine: i cani della Municipale fiutano quasi un etto di sostanze stupefacenti

Colpo di Piper e Ombra alle Cascine: i cani della Municipale fiutano quasi un etto di sostanze stupefacenti

d57672 29 Dicembre 2018

Controllata anche tutta l’area di Piazza della Libertà

Ancora un colpo di Piper e Ombra alla lotta dello spaccio di sostanze stupefacenti alle Cascine. Questa mattina intorno alle 11.30 alcuni agenti della Polizia municipale appartenenti al distaccamento di Campo Marte, del Reparto a Cavallo e dell’Antidegrado hanno perlustrato il controviale degli Olmi, in prossimità della fermata della tramvia lato giardino della Catena e il Giardino della Catena vicino al ponte della tramvia, luogo frequentato abitualmente da numerosi cittadini di origine africana dediti allo spaccio di droga. Al giungere delle pattuglie c’erano sul posto alcuni spacciatori già noti che sono scappati. Durante i controlli della zona gli agenti sono stati accompagnati dai cani antidroga Piper e Ombra che grazie al loro fiuto hanno scovato alcuni involucri di pellicola trasparente con diversi frammenti di hashish del peso totale di circa 85 grammi. Gli animali  hanno poi scoperto un altro pacchetto di pellicola trasparente con all’interno marijuana per quasi 5 grammi. Le sostanze erano ben nascoste fra la vegetazione del controviale e la linea della tramvia, lungo la siepe di confine col Giardino della Catena e infine lungo i paletti artistici di delimitazione della linea tramviaria. Tutta la droga è stata sottoposta a sequestro penale. Gli agenti sono stati anche in Piazza della Libertà dove non hanno trovato traccia di attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Il servizio della Municipale rientra nei controlli mirati all’interno degli  spazi verdi che vengono organizzati nei vari Quartieri: le “visite” di Piper e Ombra nei parchi sono infatti un appuntamento periodico che riguarda parchi e giardini dei vari Quartieri, attività questa che vede anche il coinvolgimento delle pattuglie dei vari distaccamenti e della Polizia di Comunità, come è accaduto recentemente per i controlli mirati nei giardini di Bellariva. (edl)

I commenti sono chiusi