Contratti di solidarietà, Rossi incontrerà Cgil, Cisl e Uil

FIRENZE  -  Il presidente della Toscana Enrico Rossi incontrerà Cgil, Cisl e Uil per parlare dei contratti di solidarietà e in particolare della gestione transitoria di questo istituto entrato con la riforma del Jobs Act fra gli ammortizzatori sociali universalmente applicabili. La riunione sarà venerdì 18 settembre alle 9 a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze in piazza del duomo, sede della presidenza della Regione.

Con la riforma sono cambiate la natura dello strumento, la competenza ma anche i numeri. I contratti di solidarietà non saranno infatti più limitati ad alcune realtà aziendali ma potenzialmente tutti i lavoratori che vanno in cassa integrazione potranno utilizzarli se vorranno arrivare ai trentasei mesi di copertura.  E' stato rivisto anche l'importo. Sono così venute meno le ragioni di un intervento regionale – che in Toscana, unica in Italia, c'è stato negli ultimi anni - , nato per incentivarne l'uso in alternativa alla cassa integrazione o alla mobilità.

I commenti sono chiusi