Controlli antievasione di Trenitalia, Ceccarelli: “Insistere con impegno su questa strada”

FIRENZE - "Apprendo con favore che l'azione di Trenitalia nel contrasto all'evasione ferroviaria non solo prosegue come da impegni presi, ma sta producendo anche risultati concreti: sia sul fronte dell'equità, verso chi paga regolarmente il biglietto, sia sul fronte del recupero di risorse pubbliche".

L'assessore ai trasporti della Regione Vincenzo Ceccarelli commenta i numeri diffusi da Trenitalia sui controlli effettuati su alcune delle principali linee ferroviarie della Toscana, che nella sola giornata di martedì sono stati circa seimila. Le azioni fanno parte del piano nazionale antievasione di Trenitalia e si sposano con le richieste della Regione, ribadite nei mesi scorsi anche all'interno della cabina di regia per la sicurezza a bordo dei treni, coordinata dalla Prefettura di Firenze.

"Si tratta del quinto intervento straordinario che Trenitalia svolge nella nostra regione - prosegue Ceccarelli -, aggiuntivo rispetto alle ordinarie attività di controllo. Occorre insistere su questa strada con lo stesso impegno, mettendo in campo tutti gli strumenti utili alla lotta all'evasione".

L'attività di controllo - svolta da controllori toscani affiancati da un pool di colleghi provenienti da altre regioni - proseguirà anche nei prossimi giorni. Si tratta di circa 50 addetti divisi in squadre che si concentrano soprattutto su alcune linee e stazioni regionali dove il fenomeno dell'evasione è più significativo. 

 

I commenti sono chiusi