Coop Italia: firmato contratto integrativo

Coop Italia: firmato contratto integrativo

Banca ore solidale, part time fino ai 12 anni del figlio, ‘smart working’ sono alcuni contenuti del contratto integrativo aziendale firmato a Coop Italia, il consorzio nazionale delle cooperative di consumo che si occupa di acquisti e logistica per le cooperative di consumo di tutta Italia. La cooperativa impiega oltre 600 dipendenti nelle sedi di Bologna e Prato.

Dell’accordo riferisce il sindacato Filcams Cgil e sarà previsto un premio di produttività legato sia ad obiettivi specifici del consorzio sia ad obiettivi legati all’andamento più generale delle altre cooperative.
Inoltre, sarà possibile “trasformare tutto o parte del salario di produttività in welfare aziendale”, ci sarà “una banca ore solidale” ed un “fondo di solidarietà per chi versa in situazioni di forte difficoltà”, “oltre alla possibilità del part-time fino a 12 anni del figlio”. “Solo valorizzando le persone si possono vincere le sfide e si può anche fare una contrattazione che restituisca risorse a chi ci lavora”, commenta Fabio Fantini di Filcams Cgil Firenze aggiungendo che “ha votato il 70% dei lavoratori e si sono espressi tutti a favore”.
Introdotto anche lo smart-working (lavoro agile), in via sperimentale: è la possibilità di poter svolgere il lavoro da casa in alcuni giorni, seppur mantenendo tutti i diritti e i doveri del normale rapporto di lavoro.

L'articolo Coop Italia: firmato contratto integrativo proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi