Cooperativa Terra Uomini Ambiente, via libera alla Cig in deroga

FIRENZE – I problemi dei circa 180 lavoratori forestali dipendenti della cooperativa TUA (Terra Uomini Ambiente) con sedi a Lucca e in altre province toscane, sono stati al centro dell'incontro convocato oggi in Regione dal consigliere del presidente Rossi per il lavoro Gianfranco Simoncini. All'incontro hanno partecipato le organizzazioni sindacali, il presidente della cooperativa TUA, i vertici di Legacoop setttore agricolo, la direzione regionale dell'INPS.

Simoncini ha informato del fatto che la richiesta di Cassa integrazione in deroga per i forestali sono state istruite positivamente dagli uffici regionali. E' stato inoltre richiesto al ministero l'anticipo delle risorse  per poter procedere alla trasmissione delle autorizzazioni regionali all'Inps, che ha  si è detta disponibile a mettarla in pagamento in tempi rapidi. La durata della Cig in deroga è di tre mesi. Nel frattempo si è concordato di aprire un confronto al Ministero del Lavoro, per verificare la possibilità di utilizzare i contratti di solidarietà di tipo B dopo la fine della cassa in deroga.

La Regione ha assicurato inoltre che sarà anche possibile attingere al fondo per l'anticipo degli stipendi per quanto riguarda la parte non riscossa nel 2014.

Ma non è tutto. Venerdì 26, alle 11.30, è stata convocata una riunione del tavolo per la verifica del piano
industriale, in quella sede, alla luce dei risultati del confronto al ministero, sia dei contenuti del piano stesso, saranno ulteriormente verificati quali strumenti potranno essere messi in atto a tutela del lavoro e dei redditi dei soci lavoratori.


Simoncini, da parte sua, ha assicurato la disponibilità della regione a sostenere  richieste dei sindacati e dell'Alleanza della cooperazione per un cambiamento della normativa finalizzato ad estendere ed uniformare le tutele e i diritti per i lavoratori forestali, equiparandoli a quelle esistenti per una parte dei lavoratori agricoli.

I commenti sono chiusi