Coronavirus: anche lettori targa per controlli su arrivi a Prato

Coronavirus: anche lettori targa per controlli su arrivi a Prato

Telelaser, lettore di targhe automatico e impianti di videosorveglianza saranno utilizzati a Prato in controlli interforze attuati lungo alcune delle principali direttrici di accesso al territorio provinciale per monitorare ogni eventuale spostamento delle persone fisiche provenienti dai “territori a contenimento rafforzato” per l’emergenza coronavirus.

E’ quanto deciso nel pomeriggio durante la riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Rosalba Scialla. Al Comitato hanno partecipato anche presidente della Provincia, sindaco di Prato e i sindaci della provincia e i vertici delle forze dell’ordine.
Obiettivo era dare esecuzione alle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri dell’8 marzo. Inoltre è stato anche stabilito che saranno effettuati controlli presso locali, esercizi commerciali, bar, attività di ristorazione per far rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro e l’adozione, da parte del gestore, di misure organizzative tali da consentire un accesso ai predetti luoghi con modalità contingentate o, comunque, idonee ad evitare assembramenti di persone, nel rispetto della distanza di
sicurezza interpersonale di almeno un metro.

L'articolo Coronavirus: anche lettori targa per controlli su arrivi a Prato proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi