Coronavirus Firenze: Nardella, tre fasce beneficiari fondo spesa

Coronavirus Firenze: Nardella, tre fasce beneficiari fondo spesa

“Abbiamo definito la platea dei beneficiari, i nuclei familiari più esposti, per attingere al fondo per la spesa sociale. Sono tre le aree di intervento” e 2,4 milioni i fondi a disposizione. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, intervenendo in Consiglio comunale, in riferimento alle risorse per la spesa sociale connesse all’emergenza Coronavirus.

“La prima fascia – ha spiegato – riguarda le persone già seguite o che sono ora intercettate dai dei servizi sociali e che sono in stato di bisogno. La seconda coinvolge quelle persone che in questa situazione di emergenza si trovano con forti decurtazioni del reddito. Nello specifico persone che, da febbraio 2020, hanno perso il lavoro, chi è stato messo in cassa integrazione con una forte contrazione del reddito, partite Iva che hanno” visto calare “il volume di affari e lavoratori intermittenti che, pur avendo contratti attivi, hanno avuto
riduzioni nelle chiamate”. La terza fascia, ha aggiunto, si riferisce “a tutta la platea di ‘invisibili’, persone o nuclei familiari che vivevano di lavori in nero o di espedienti”.

“Al momento attuale – ha spiegato Nardella – queste risorse non sono disponibili, chiedo al Governo che le renda subito” utilizzabili. “Il Comune di Firenze farà una immediata variazione di bilancio per anticipare” questi soldi. La volontà. ha detto ancora, è suddividere il fondo in due parti: “una attraverso convenzioni già in essere col mondo del volontariato
e iscritte al portale Fead, quota che sarà integrata con fondi di privati. L’altra sarà devoluta attraverso un sistema di attribuzione diretta alle famiglie, attraverso buoni per generi alimentari”. Nardella ha poi chiesto alla grande distribuzione “uno stop dei prezzi per i prossimi tre mesi”.

Intanto Unicoop Firenze e Fondazione Il Cuore si scioglie distribuiranno nelle prossime settimane buoni spesa da oltre 300mila euro per sostenere chi sta attraversando un periodo di difficoltà. Oltre 200mila euro, si legge in una nota, verranno messi a disposizione delle associazioni che si occupano di povertà alimentare a seguito della campagna di
solidarietà Natale Insieme, con buoni spesa da 20 euro in distribuzione già dalla prossima settimana. Altri 100mila verranno donati da Unicoop Firenze alle associazioni che nel 2019 hanno partecipato alle raccolte alimentari nei punti vendita della cooperativa in Toscana, organizzate dalla Fondazione Il Cuore si scioglie: l’erogazione, si legge nella nota, permetterà di fare la spesa per le persone in difficoltà nelle prossime settimane.

L'articolo Coronavirus Firenze: Nardella, tre fasce beneficiari fondo spesa proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi