Cortona On The Move, dal 14 luglio festival dedicato alla ‘Fotografia in viaggio’

FIRENZE - Dai paradisi fiscali all'immigrazione. Dalla prima retrospettiva europea del grande maestro Larry Towell all'archeologia futuristica dell'emergente Daesung Lee. Un programma denso di eventi ed emozioni quello della sesta edizione, dedicata alla Fotografia in viaggio, di Cortona on the move, dal 14 luglio al 2 ottobre 2016, sotto la direzione artistica di Arianna Rinaldo e organizzato dall'associazione Onthemove.

'Fotografia in viaggio' è la scelta di esplorare il linguaggio della fotografia attraverso la valorizzazione dell'eccellenza della fotografia contemporanea, con la presenza di protagonisti affermati sulla scena nazionale e internazionale e la ricerca di giovani talenti, attraverso la celebrazione dei grandi maestri e la riscoperta degli archivi storici. Il viaggio è inteso come movimento, scoperta e cambiamento interiore: ogni anno il festival propone un nuovo viaggio in mondi diversi e in situazioni da esplorare e cogliere mediante il linguaggio della fotografia.

"La Regione esprime come sempre grande interesse per Cortona On the Move; particolarmente quest'anno, dato che risulta uno dei progetti vincitori del bando regionale Toscanaincontemporanea2016, le cui graduatorie sono state rese pubbliche proprio in questi giorni", ha affermato la vicepresidente e assessora alla cultura Monica Barni, intervenenendo alla presentazione del programma della manifestazione, insieme alla curatrice  dell'evento e alla sindaca di Cortona Francesca Basanieri. "Toscanaincontemporanea 2016 promuove progetti di qualità per la valorizzazione e la promozione di artisti under 35 in sintonia con Giovanisì, il progetto regionale per l'autonomia delle nuove generazioni".

Il festival di Cortona centra gli obiettivi ricercando un significativo richiamo internazionale e un forte impatto sul pubblico, ha aggiunto Barni. "La fotografia rappresenta oggi uno strumento privilegiato di interpetazione della realtà, accattivante e sperimentale nel linguaggio espressivo immediato e sintetico che corrisponde al sentire della società contemporanea e cattura lo spirito dei più giovani educati ai codici espressivi delle nuove tecnologie. Una proposta artistica che si rinnova annualmente, in grado di concorrere allo sviluppo di un autentico sistema regionale per l'arte contemporanea, iper avvicinare un pubblico sempre più vasto alle proposte artistiche innovative".

I commenti sono chiusi