Covid: Toscana, a oggi trovati 960 posti in hotel sanitari

Covid: Toscana, a oggi trovati 960 posti in hotel sanitari

Strutture dedicate a persone che hanno sintomi lievi

“Nell’ordinanza firmata dal presidente Giani il 24 ottobre si è stabilito un obiettivo di 1.500 posti negli alberghi sanitari: ad oggi siamo a 960 in tutta la Toscana, con un’occupazione di due terzi”. Lo ha affermato Simone Bezzini, assessore alla Sanità della Regione Toscana, in una conferenza stampa oggi davanti all’Hotel Caravaggio di Firenze, uno dei nuovi alberghi che ospiteranno soggetti positivi al Covid. “L’obiettivo – ha aggiunto – è occupare tutti gli spazi che abbiamo, e arrivare fino al target stabilito dall’ordinanza”.


Bezzini ha spiegato che “vogliamo dedicare queste strutture prevalentemente a persone che hanno sintomi lievi, e che dentro queste strutture possono essere prese in carico in maniera più adeguata dalle Usca”.

L’idea di base è infatti quella di “costruire dei blocchi – ha sottolineato l’assessore – magari di 35-50 camere per albergo da affidare a una Usca. In questo modo si ottiene un effetto di aumento della produttività delle Usca: perché noi stiamo cercando di aumentarle, ma non possono essere aumentate all’infinito. Una singola Usca con questo modello invece di seguire 7-8 persone ne può seguire 35, 40, 50”.


Quindi, ha concluso Bezzini, “confidiamo che questa modalità di presa in carico allenti anche un pochino la pressione sulle cure intermedie, sugli ospedali”.

L'articolo Covid: Toscana, a oggi trovati 960 posti in hotel sanitari proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi