Crisi credito, ieri primo incontro tavolo Regione-sindacati

FIRENZE - Primo incontro, ieri in Regione, del tavolo-laboratorio permanente di confronto e monitoraggio sui problemi derivanti dai processi di riorganizzazione degli istituti di credito. Il tavolo, presieduto dall'assessore alle attività produttive e al credito Stefano Ciuoffo, è nato lo scorso luglio dopo la firma del protocollo d'intesa triennale tra Regione e sindacati del settore creditizio, Fisa Cgil, First Cisl e Uilca Uil. All'ordine del giorno della riunione anche l'ingresso di altre due organizzazioni sindacali del settore bancario: la Fiba e Unisin.

A fronte di una situazione toscana degli assetti del credito particolarmente complessa, l'assessore Ciuoffo ha ascoltato le organizzazioni sindacali che hanno esposto la situazione dei lavoratori delle banche toscane ed i processi di riorganizzazione in atto. Sono più di 10 mila i dipendenti di banche interessate da riorganizzazioni interne. La Regione in sede di Conferenza delle Regioni chiederà l'avvio di un confronto nazionale con il quale si possano affrontare e condividere soluzioni di sistema per il settore bancario che oggi vive grande incertezza. Motivi di incertezza e preoccupazioni che in Toscana nascono innanzitutto dalle situazione di Mps e Banca Etruria.

Il tavolo ha stabilito un calendario di lavoro dove per i prossimi appuntamenti si affronterà anche la questione dell'assetto delle piccole banche di credito cooperativo operanti in Toscana a seguito della riforma.

I commenti sono chiusi