Da maggio via alla manutenzione dei corsi d’acqua in tutta la Toscana

FIRENZE – Partirà a maggio la manutenzione ordinaria di tutti i corsi d'acqua più importanti in Toscana per l'anno 2016.

Come stabilito, procede nei tempi il programma per la pulizia dei fossi e degli argini che sarà eseguito dai Consorzi di bonifica nella stagione estiva.

Gli interventi sui corsi d'acqua principali sono elencati nelle rispettive convenzioni firmate tra i sei Consorzi di bonifica e la Regione, convenzioni che stabiliscono anche i tempi e i costi delle operazioni che, grazie alla riforma regionale che individua i Consorzi quali unità idrauliche omogenee, saranno eseguite in modo uniforme così da consentire risultati simili e una gestione più efficace nell'ottica della economicità e funzionalità operativa.

La spesa complessiva per tutti i Consorzi ammonta a 5 milioni e 850mila euro di cui 3 milioni e 100mila saranno subito destinati al primo lotto.

"Il sistema toscano della bonifica che prevede interventi legati in parte a finanziamenti pubblici e in parte a tributo, permetterà da oggi in poi di effettuare una manutenzione di tutti i corsi d'acqua in maniera coordinata e duratura nel tempo – ha commentato l'assessore all'ambiente Federica Fratoni - . Con questo metodo potremo garantire una maggiore sicurezza su tutto il territorio".

In particolare, al Consorzio Toscana Nord andranno 380 mila euro per il primo lotto e 282mila per il secondo; al Consorzio Medio Valdarno 1 milione e 58mila euro per il primo lotto e 796mila per il secondo; al Consorzio Alto Valdarno 757mila per il primo lotto e 760mila per il secondo; al Consorzio Basso Valdarno 513mila euro per il primo lotto e 513mila per il secondo; al Consorzio Toscana Costa 137mila euro per il primo lotto e 119mila per il secondo; al Consorzio Toscana Sud 234mila euro per il primo lotto e 220mila per il secondo.

I commenti sono chiusi