Dalla Regione 4,6 milioni di euro per Carnevale e Pucciniano

VIAREGGIO - Da qui al 2017 4,6 milioni di euro arriveranno alle Fondazioni Carnevale e Festival Pucciano direttamente dal bilancio della Regione. È una delle previsioni contenute nel protocollo d'intesa tra Regione e Comune per lo sviluppo ed il rilancio di Viareggio che il presidente della Toscana, Enrico Rossi, e il sindaco Giorgio del Ghingaro hanno firmato oggi pomeriggio nel municipio della città versiliese.

Al Pucciniano nel 2005 sono andati 660.000 euro, una cifra che la Regione erogherá anche nel 2016 e nel 2017. Alla Fondazione Cernevale sono andati lo scorso anno 1,45 milioni di euro, mentre il contributo 2016 sarà di 1 milione e di 200.000 quello 2017.

Il Protocollo prevede anche intese, accordi e sinergie su numerose altre questioni. Tra i settori indicati come prioritari figurano infatti la pianificazione urbanistica rispetto alla quale "la Regione valuterà e possibilità di un sostegno in varie forme per la sua redazione" anche mettendo a disposizione del Comune "Il proprio settore pianificazione del territorio per collaborazioni tecniche volte a migliorare la qualità dei procedimenti urbanistici".

C'è poi il comparto dell'impiantistica sportiva per il quale Regione e Comune concordano di "definire azioni per la riqualificazione e ammodernamento degli impianti esistenti e l'eventuale nuova realizzazione di altre strutture".

Unità di intenti anche per gli interventi sulla pineta della Lecciona, gravemente danneggiata dalle malattie delle piante, per "realizzarvi interventi di rinaturalizzazione e recupero".

Quanto al Mercato ittico i due firmatari concordano sulla necessità di "completare al più presto quest'opera rimasta incompiuta per molto tempo" e per la quale si ipotizza di pervenire ad uno specifico accordo anche con l'Autorità portuale, finalizzato alla sua realizzazione e alla successiva gestione.

Regione e Comune "concordano sulla necessità di sviluppare e rafforzare le politiche sulla sicurezza urbana" e il Comune proporrà progetti volti al rafforzamento delle condizioni di sicurezza.
Rispetto alla riqualificazione della passeggiata a mare la Regione "valuterà l'opportunità di un sostegno economico al Comune".

Sul porto i due soggetti concordano sulla necessità di "definire una comune strategia ed un progetto organico di rilancio dell'economia portuale nella sua complessità" anche attraverso il coinvolgimento strategico dell'Autorità portuale.

Il Protocollo d'intesa sarà soggetto ad un monitoraggio annuale da parte di una cabina di regia di cui fanno parte rappresentanti di Comune e Regione.

 

I commenti sono chiusi