Daspo a interisti, e juventini dalla Questura di Firenze

Daspo a interisti, e juventini dalla Questura di Firenze

Firenze, il questore di Firenze Filippo Santarelli, ha adottato 22 daspo nei confronti di tifosi ospiti.

In particolare, 20 daspo riguardano supporter dell’Inter ritenuti coinvolti negli scontri avvenuti in piazza Alberti il 21 settembre scorso, 2 ultrà juventini per lo striscione contro i tifosi viola esposto il 30 gennaio ai cancelli della curva Fiesole del Franchi, in occasione della cessione di Vlahovic.”Di Firenze vanto e gloria?!? Ma nemmeno i vostri giocatori – era scritto sullo striscione a firma Viking Juve – ne hanno memoria. la verità è che non contate un c…o. Viola m…a”.

Riguardo ai tifosi interisti, il daspo è scattato per gli scontri che avvennero prima di Fiorentina-Inter, quando si fronteggiarono in circa 80 tifosi delle due squadre, dando vita a scene da “guerriglia urbana”, con lancio di bottiglie, cartelli stradali, pietre, bidoni, e altro.

In 18 interisti furono subito fermati e ‘daspati’ per possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere in occasione di manifestazioni sportive e alcuni anche per il possesso dei fumogeni. Grazie ai video individuati per gli scontri 20 interisti, età tra i 17 e i 52 anni (1 solo minorenne): per loro daspo da 1 a 8 anni.

Per 11 costituiscono aggravamenti ai provvedimenti emessi ai tifosi fermati nell’immediatezza dei fatti. Riguardo allo striscione nell’immediatezza fu identificato dalla digos come uno dei presunti responsabili un 37enne residente nel milanese, poi denunciato e ‘daspato’ per un anno.

Ora, grazie agli ulteriori accertamenti della polizia stradale, identificati altri due tifosi juventini, 30 e 53 anni, residenti nel milanese e indagati per aver violato il divieto di striscioni incitanti alla violenza. Per loro emesso un daspo di un anno per il più giovane e di tre per l’altro.

L'articolo Daspo a interisti, e juventini dalla Questura di Firenze da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi