Divieti di pesca su Serchio e torrente Lima per favorire la riproduzione dei pesci

FIRENZE - Divieto temporaneo di pesca nel fiume Serchio e nel torrente Lima. A istituirlo è la Regione Toscana, da quest'anno titolare delle funzioni in materia di caccia e pesca, per consentire la riproduzione della fauna ittica, con uno specifico decreto che individua le zone di riproduzione e interdice con un divieto temporaneo l'attività di pesca. Ecco quali sono le zone interdette alla pesca e il relativo perido di chiusura:

Zona  A
Fiume Serchio: dal ponte sul Serchio di Ponte a Moriano sino al confine con la Provincia di Pisa. In questa zona la pesca, comunque esercitata, è vietata da un'ora dopo il tramonto del 15 maggio 2016 fino ad un'ora prima della levata del sole del 12 giugno 2016.
Zona B
Fiume Serchio: dalla diga del bacino artificiale di Borgo a Mozzano, sino al Ponte sul Serchio di Ponte a Moriano. In questa zona la pesca, comunque esercitata, è vietata da un'ora dopo il tramonto del 1 maggio 2016 ad un'ora prima della levata del sole del 12 giugno 2016.
Zona C
Fiume Serchio: dal ponte ferroviario della Villetta, in località Poggio (Camporgiano) sino alla diga del bacino idroelettrico di Borgo a Mozzano con esclusione dei bacini idroelettrici di Pontecosi, Castelnuovo Garfagnana, e Borgo a Mozzano. In questa zona la pesca, comunque esercitata è vietata da un'ora dopo il tramonto del 15 maggio 2016, ad un'ora prima della levata del sole del 26 giugno 2016.
Zona D
Torrente Lima: dalla confluenza con il torrente Liegora, in località Fabbriche di Casabasciana (Bagni di Lucca), sino alla confluenza con il fiume Serchio.
In questa zona la pesca, comunque esercitata è vietata da un'ora dopo il tramonto del 1 maggio 2016 sino ad un'ora prima della levata del sole del 12 giugno 2016.

I commenti sono chiusi