Domeniche in musica 2015. Si aprono tanti luoghi insoliti da ottobre a dicembre

FIRENZE – Tornano ad aprirsi i luoghi insoliti della Regione Toscana per offrire ancora una volta, entro un appuntamento ormai consolidato dopo tante edizioni di crescente successo, l'affascinante insieme di storia, cultura e musica.

 

Tornano insomma le Domeniche in musica, che in questa edizione 2015 si arricchiscono di tante iniziative: dai concerti degli allievi della Scuola di Musica di Fiesole a Palazzo Strozzi Sacrati, sede della Presidenza della Regione, al confermato calendario di visite guidate ed esibizioni estese alla Casa Museo Rodolfo Siviero (l'abitazione del ministro-agente segreto, noto per aver recuperato molte delle opere d'arte sottratte dalle truppe naziste durante l'occupazione tedesca del nostro Paese). Ma anche al percorso museale dell'ospedale di Santa Maria Nuova, il complesso ospedaliero più antico d'Europa. Tra le novità dell'edizione 2015, anche  il coinvolgimento del Consiglio regionale, aprirà gli spazi di Palazzo Panciatichi.

 

Nelle domeniche dall'11 ottobre al 6 dicembre 2015 la Regione Toscana, con la collaborazione dell' Azienda sanitaria di Firenze e del FAI delegazione di Firenze, apre le porte dei suoi palazzi storici:

11 ottobre

Palazzo Panciatichi

2 visite orario 9,30 e 10.00

ore 11.00 concerto del Quartetto d'archi TAAG

 

25 ottobre

Palazzo Strozzi Sacrati

2 visite ore 9.30 e ore 10.00

ore 11.00 concerto pianistico "ConcerTiAmoBeethoven"

di Giovanni Nesi e Marco Mantovani

 

15 novembre

Casa Rodolfo Siviero

3 visite di mezz'ora alle ore 10.00, 11.00, 12.00

ore 10.30, 11.30, 12.30 circa 3 mini-concerti del chitarrista

Gabriele Putzulu

 

22 novembre

Palazzo Strozzi Sacrati

2 visite ore 9.30 e ore 10.00

ore 11.00 concerto pianistico di Gesualdo Coggi

 

6 dicembre

Ospedale di S. Maria Nuova

2 visite ore 9.00 e ore 11.00

ore 10.25 e 12.25 concerti per arpa di Fabrizio Aiello

Chiesa di S. Egidio

 

Per prenotazioni (obbligatorie fino ad esaurimento posti) e informazioni:

luoghi.insoliti@regione.toscana.it

dal lunedì al venerdì:

tel. 055 4385616

 

I commenti sono chiusi