Dulcis in primis, con la tappa di Piombino il concorso è entrato nel vivo

FIRENZE - Dalla ricotta di Campiglia alle arachidi di Riotorto, dal miele di Baratti alla farina di grani antichi di Suvereto e alle fragole di Populonia. I migliori dolci sono sempre quelli che attingono al territorio valorizzando le eccellenze locali. E così è stato anche all'Isis Einaudi Ceccherelli di Piombino, dove gli studenti, nell'ambito del concorso "Dulcis in Primis" promosso dall'assessorato regionale a Scuola, formazione e lavoro, si sono cimentati nella realizzazione di tre dessert, accompagnati da vini di produzione locale in abbinamento.
L'esito, la creatività e l'abilità, come avvenuto di recente all'Enriques di Castelfiorentino come al Lorena di Grosseto, al Marconi di Viareggio come al Vegni Capezzine di Cortona, al Buontalenti di Firenze come al Fratelli Pieroni di Barga o al Saffi di Firenze, hanno letteralmente spadroneggiato.

In tutti gli istituti in cui si è svolta una tappa della manifestazione voluta dalla Regione Toscana, il cui fine è valorizzare la creatività e la bravura degli allievi degli istituti alberghieri toscani, i partecipanti hanno dato prova di grande professionalità nell'accostare elementi innovativi ai pilastri della tradizione valorizzando i prodotti del territorio. Una vera e propria gioia per gli occhi e per il palato di chi ha potuto degustare tali dolci e dessert.

A Piombino, ultima tappa svolta, la tendenza della giuria è stata univoca: il dolce più apprezzato è stato "T'ho preso in castagna", un "viaggio" lungo le prelibatezze della Val di Cornia teso a far riscoprire sapori a volte dimenticati. Gli studenti erano guidati dal docente Mario Tomati. La giuria, invece, era composta dal dirigente scolastico Carlo Maccanti, dai docenti Laura Baronti, Chiara Bottaro, Maria Grazia Braschi, Francesco Scotti e dal presidente del consiglio di istituto Daniele Marrucci.

Oggi, lunedì 15 aprile, sono in gara gli allievi degli istituti Mattei di Rosignano Marittimo e Minuto di Marina di Massa. Domani, 16 aprile, sarà invece la volta del Foresi di Portoferraio e del Matteotti di Pisa. Dopodiché l'appuntamento sarà per l'happening finale previsto all'istituto Martini di Montecatini Terme dove il 10 maggio si svolgerà la gara finale con gli studenti padroni di casa che, in qualità di ospitanti, presenteranno i loro dolci e dessert fuori concorso. E dove, chiaramente, verrà proclamato il team vincitore del concorso "Dulcis in Primis".

 

I commenti sono chiusi