È terminata l’82°edizione “Potere e virtù” del Festival del Maggio Musicale Fiorentino: 40mila spettatori paganti (di cui quasi 2500 under 30) per 55 giorni di intensa programmazione

Chiarot: “Il Maggio è il festival dell’inclusività, aperto a tutti, un festival senza confini che per il secondo anno consecutivo abbraccia la regione intera. Abbiamo raggiunto gli obiettivi prefissi grazie alla collaborazione con Comune di Firenze, Regione Toscana e all’impegno della macchina del teatro al completo e dei tanti partner che hanno lavorato con noi”

I commenti sono chiusi