Elezioni, Firenze: Enrico Rossi sfiora il 55%

FIRENZE - Sfiora il 55 per cento, a Firenze, il presidente Enrico Rossi: con 197.210 voti (54,77%) quando anche l'ultimo fra i 958 seggi elettorali consente di dare il conteggio completo. Fra le liste collegate, il PD si attesta al 52,8% con 183.420 voti. L'altra lista (Popolo Toscano) prende 5.686 voti con un 1,64 di percentuale.

Cifre tonde, in percentuali, fra gli inseguitori del governatore uscente: il leghista Claudio Borghi si attesta al 16% (57.617 voti) e il pentastellato Giacomo Giannarelli al 13% (con 46.814 voti). I voti al movimento 5Stelle sono 46.089 (13,27%) mentre le due liste che hanno sostenuto Borghi prendono queste cifre: Lega Nord 45.160 voti (13%) e Fratelli d'Italia 10.926 voti (3,15%).

L'esponente della sinistra, Tommaso Fattori, sfiora i 30 mila voti (29.951 con l'8,32%) e la sua lista - Toscana a Sinistra - di voti ne ottiene 29.023 con l'8,36%.

Segue Stefano Mugnai con 24.685 voti pari al 6,86%. Le liste a lui collegate ottengono: 21.590 voti (6,22%) Forza Italia e 2.121 voti (0,61%) Lega Toscana. Chiudono Giovanni Lamioni che nella provincia di Firenze prende 2.822 voti (0,78%) e qualcosa in meno la sua lista "Passione per la Toscana" (2.488 per lo 0,72%), con Gabriele Chiurli fanalino di coda con lo 0,26% (952 voti) e la sua Democrazia Diretta ferma a 851 voti (0,24%).

Firenze era la provincia con il più alto numero di iscritti (771.621). Hanno votato in 375.990 (il 48,73%). 360.051 i voti validi per i candidati (347.354 quelli validi per le liste). 61 le schede contestate. 4.376 le bianche e 11.502 le nulle.

I commenti sono chiusi