Enogastronomia, dal 9 all’11 giugno il territorio pratese si mette in mostra

FIRENZE - Dal 9 all'11 giugno, in città e nel Giardino di Palazzo Banci Buonamici, Prato ospita la seconda edizione di Eat Prato, tre giorni per mettere in mostra il patrimonio enogastronomico del territorio pratese con eventi, convegni e laboratori. La rassegna, promossa dal Comune di Prato in collaborazione con Associazione Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi e organizzata da Artex con il patrocinio della Regione Toscana, è stata presentata oggi a Palazzo Strozzi Sacrati, a Firenze. Sono intervenuti l'assessore regionale al turismo Stefano Ciuoffo, l'assessore alla semplificazione e alle politiche economiche e per il lavoro del Comune di Prato Daniela Toccafondi e il presidente della Strada dei Vini di Carmignano e dei Sapori Tipici Pratesi Fabrizio Pratesi.

"Prato – ha detto l'assessore Ciuoffo - ha una collocazione nell'immaginario collettivo di città industriale, il cui settore principale è quello legato alla moda. Associare Prato al settore enogastronomico può destare un minimo di sorpresa. Invece la determinazione della comunità pratese e l'impegno profuso in tutto quello che fa, danno credibilità a ogni attività. Come in questo caso, dove la laboriosità pratese si trasforma in qualità. Faccio soltanto un paio di esempi, come i vini di Carmignano oppure i celeberrimi cantuccini: pensare che prodotti in fondo semplici siano in grado di affermarsi in paesi anche molto lontani è il risultato di questa continua ricerca di qualità. Da cui poi deriva affidabilità. Questa tre giorni – ha concluso Ciuoffo - oltre a valorizzare tutte le eccellenze enogastronomiche di questo territorio, servirà soprattutto per far capire agli operatori pratesi a che punto sono arrivati e a valutare quale direzione prendere, grazie anche alla collaborazione delle istituzioni".

I commenti sono chiusi