Epifania: per alluvione, tuffo in mare di ‘solidarietà’ di pisani e livornesi

Epifania: per alluvione, tuffo in mare di ‘solidarietà’ di pisani e livornesi

Più di 220 persone hanno sfidato il freddo questa mattina per il tradizionale appuntamento con il tuffo in mare nel giorno dell’Epifania a Marina di Pisa, giunto alla decima edizione.

Una manifestazione che vede uniti pisani e livornesi. “È un’occasione non solo per stare insieme ma anche per sottolineare l’importanza della solidarietà e del dono – ha
spiegato il vicesindaco di Pisa, Paolo Ghezzi – e quest’anno c’è un motivo in più, far sentire la nostra vicinanza agli amici livornesi colpiti nel settembre scorso da una tragica
alluvione”.

Alla manifestazione ha partecipato anche il vicesindaco di Livorno, Stella Sorgente. Prima l’arrivo della Befana a bordo di un quad della Croce Rossa Italiana, “multata” dalla polizia municipale perché senza casco, poi tutti in spiaggia per il tuffo. Al termine della manifestazione sono stati premiati la partecipante più giovane, Elisa Freschi,
livornese di 4 anni; il più anziano, Egisto Gassani, 77 anni di Livorno; il gruppo più numeroso, i Pisa Road Runners con 62 partecipanti e i cinque membri dell’associazione Amici del Mare di Livorno che hanno partecipato a tutte e dieci le edizioni
della manifestazione.

Durante l’evento è stato possibile acquistare il calendario dei “bimbi motosi”, i giovani angeli del fango labronici. Il ricavato sarà devoluto interamente alle famiglie colpite
dall’alluvione del settembre scorso.

L’articolo Epifania: per alluvione, tuffo in mare di ‘solidarietà’ di pisani e livornesi proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi