Erp, Ceccarelli replica a Talluri “Polemiche inutili, per la Regione è una priorità”

FIRENZE - "Dispiace che Talluri sottovaluti l'impegno concreto della Regione nel reperire 100 milioni per l'edilizia residenziale pubblica in Toscana, di cui 24 milioni già impegnati e che hanno consentito lo sblocco di importanti investimenti come quelli a Pisa Sant'Ermete, a Massa Via Pisacane e Livorno Via Giordano Bruno".
 
Così l'assessore alla casa Vincenzo Ceccarelli risponde al presidente di Casa Spa Luca Talluri che aveva accusato la Regione di non mettere il patrimonio Erp fra le priorità.
 
"E' vero che la Regione ha la delega sul settore dell'edilizia pubblica, così come ce l'ha sulla sanità, o sui trasporti - prosegue Ceccarelli - ma se dallo Stato non arrivano risorse o vengono tagliate quelle assicurate fino ad ieri, la coperta si fa corta per tutti. La Regione, ad esempio, a fronte dell'azzeramento del contributo affitti, è ntervenuta solo con risorse proprie, raddoppiando il proprio impegno.
E' singolare che Talluri intervenga ora che la Regione trova le risorse e non avesse niente da dire quando la Regione era costretta a fare sacrifici a seguito dei tagli nazionali, negli anni precedenti. Credo che sarebbe più opportuno che ciascuno si occupasse di svolgere bene il proprio ruolo: quello dei gestori è anche quello di ristrutturare gli alloggi e di riassegnarli prontamente a chi ne ha diritto, così come di spendere bene e rapidamente le risorse trasferite dalla Regione. Ma se di risorse si vuol parlare seriamente, invece di fare polemica, allora Talluri sostenga la riforma del sistema Erp che la Giunta regionale ha proposto e che è ora in discussione in Consiglio. Una proposta che, oltre a dare più autonomia ai Comuni nella gestione degli alloggi, oltre ad introdurre maggiore equità e rispetto di diritti e doveri, razionalizza il sistema dei soggetti gestori, riducendone il numero e liberando nuove risorse che potranno essere destinate a manutenzioni e investimenti".

I commenti sono chiusi