Euromeeting 2015 a Expo, Ciuoffo: “Potenziare il turismo che cerca tipicità e sostenibilità”

FIRENZE - Turismo sostenibile, identità e tipicità dei luoghi e dei territori, diffusione delle conoscenze e tradizioni enogastronomiche. Sono questi i punti chiave dell'edizione 2015, la numero XIII, di Euromeeting, il seminario annuale sulle tematiche legate allo sviluppo sostenibile del turismo europeo e al ruolo che possono rivestire le regioni. Quest'anno Euromeeting, che è organizzato dalla Regione Toscana in qualità di capofila di NECSTouR, rete di 30 regioni europee, si svolge all'interno di un contenitore più ampio ed importante: l'Expo 2015 a Milano.

"Abbiamo deciso di inserire Euromeeting dentro la cornice di Expo – spiega l'assessore regionale alle attività produttive e turismo Stefano Ciuoffo – perchè i temi generali che ne stanno alla base, alimentazione e nutrizione, sono strettamente collegati con il turismo, la sostenibilità, le produzioni alimentari, la distribuzione delle specialità gastronomiche, l'identità di luoghi e territori, le tradizioni. Elementi che qualificano la Toscana facendone così fattore di richiamo turistico. Legame che può diventare ancora più stretto: la conferma arriva dalla crescita e dall'affermarsi di un tipo di turismo che privilegia tutti questi aspetti, sempre di più impegnato a ricercare luoghi e territori capaci di valorizzarli e promuoverli".

Ogni anno Euromeeting lancia un tema, una proposta di lavoro, un indirizzo sulle politiche di sostenibilità degli anni a venire su cui impegnare le altre regioni europee e che abbia in sé i valori del turismo sostenibile. Quest'anno, vista la collocazione all'interno di Expo, il tema sarà il 'Grand  Tour delle identità europee dei sapori e delle produzioni agroalimentari e enogastronomiche', che racchiude tutti questi obiettivi.

"Ci sono tante esperienze sviluppate dalle regioni europee della rete NECSTouR – prosegue Ciuoffo – e a Milano vogliamo analizzarle, discuterle e capire come replicarle e potenziarle per rispondere a questa domanda crescente di turismo basato sulla sostenibilità e sulla tipicità. Il ‘Grand Tour', progetto finalizzato alla creazione di itinerari culturali seguendo le tracce dei prodotti tipici attraverso i luoghi che li raccontano, è ciò che abbiamo in mente per far sperimentare e 'assaggiare' i mille volti di una cultura enogastronomica che affonda le radici nei secoli".

Come esempio e buona pratica da portare all'attenzione delle altre realtà europee la Toscana illustrerà 'Vetrina Toscana', modello di governo per la valorizzazione dei prodotti tipici e della ristorazione nato a supporto del turismo di eccellenza. "Un modello – aggiunge Ciuoffo - che sta promuovendo realtà straordinarie attraverso proposte enogastronomiche che hanno ampliato il numero di visitatori con benefici economici per tutti e che può contribuire a riattivare processi di crescita. Durante la due giorni abbiamo previsto un momento in cui i protagonisti saranno chef e produttori, un piccolo assaggio di Vetrina Toscana e delle sue enormi potenzialità, un esempio concreto di quanto sia accattivante per il consumatore abbinare la scoperta di luoghi suggestivi e siti culturali di grande pregio alla degustazione di cibi e vini prestigiosi".

Euromeeting 2015 si terrà il 29 e 30 settembre a Milano. La sessione di martedì 29 si terrà presso il Palazzo delle Stelline, in Sala Manzoni e sarà aperta alle ore 15 dall'intervento dell'Assessore Ciuoffo ed a cui parteciperanno tra gli altri il Sottosegretario del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Francesca Barracciu, il presidente della Commissione cultura e istruzione del Parlamento Europeo Silvia Costa, il direttore dell'ufficio di rappresentanza di Milano della Commissione Europea Fabrizio Spada e l'ambasciatrice e capo della delegazione UE presso il Consiglio d'Europa Luisella Pavan-Woolfe. Dopo gli interventi del comitato accademico della rete NECSTouR, Paolo Bongini, in qualità di presidente della rete, presenterà il Memorandum dedicato a 'Turismo sostenibile per la valorizzazione del cibo e delle identità europee, il contributo delle Regioni'.

Il giorno dopo, mercoledì 30, Euromeeting si sposterà all'interno di Expo, presso il Padiglione UE. L'inizio dei lavori è previsto alle ore 11.30 con l'intervento del vicecommissario della Commissione europea per Expo Giancarlo Caratti di Lanzacco. Seguiranno le sessioni tematiche, con l'analisi degli argomenti tema dell'edizione, l'illustrazione di alcune buone pratiche da parte di rappresentanti di regioni europee, quindi la presentazione del Grand Tour.

L'ingresso ad Euromeeting è libero ma è obbligatorio registrarsi ad entrambe le giornate, con modalità diverse. Per la giornata del 30 settembre i posti sono limitati e con la registrazione verrà inviato un biglietto elettronico per l'ingresso gratuito ad Expo 2015.

Tutte le informazioni e le modalità per registrarsi

I commenti sono chiusi