Ex-Lucchini e Magona, in pagamento i contributi di solidarietà. Il 22 incontro a Firenze

FIRENZE - La Regione Toscana riceverà come già stabilito martedì 22 dicembre a Firenze i rappresentanti dei lavoratori della Aferpi (ex Lucchini). Lo farà con il consigliere del presidente sui temi del lavoro Gianfranco Simoncini alle 11.00 presso la sede di Piazza Duomo.

In vista dell'appuntamento la Regione ricorda che per quanto riguarda i contributi integrativi ai contratti di solidarietà - la Toscana è l'unica regione italiana a metterli a disposizione dei lavoratori - ha fatto tutti gli atti dovuti e i decreti relativi agli stanziamenti per Lucchini S.p.A e per parte delle domande della Lucchini Servizi Srl e della Arcelormittal (Magona) sono stati firmati e sono attualmente all'Artea per l'erogazione immediata delle risorse. Nelle prossime settimane tutte le risorse saranno liquidate ai lavoratori.

Il restante contributo ai lavoratori della Arcelormittal (Magona) e della Lucchini servizi rientra invece nello stanziamento previsto nel bilancio 2016 così come concordato tra i rappresentanti sindacali e il presidente Rossi. Sindacati che a fronte del pieno utilizzo delle risorse disponibili previste nel bilancio 2015 hanno chiesto alla Regione di farsi carico di risorse aggiuntive, richiesta esaudita che ha solo bisogno della necessaria approvazione del bilancio 2016 per divenire operativa. Ciò consentirà di riprendere l'esame delle domande non istruite dopo il completo utilizzo delle risorse, per coprire tutti gli accordi stipulati tra sindacati ed aziende prima del 5 agosto 2015.

La Regione Toscana, ha sottolineato il consigliere Simoncini, ha pienamente assunto le proprie responsabilità e rispettato i propri impegni. Il 22 Simoncini farà presente inoltre l'opera di pressione sul ministero del lavoro per il trattamento di fine rapporto, considerato che la competenza è esclusiva dell'Inps e dello stesso ministero.

I commenti sono chiusi