Eyee: 100 studenti a scuola di imprenditoria etica europea

Eyee: 100 studenti a scuola di imprenditoria etica europea

Fanno tappa a Firenze le attività formative del progetto Erasmus + EYEE – Ethics and Young Entrepreneurs in Europe, che nasce per ampliare a livello europeo l’esperienza toscana di EYE che vanta 8 anni di esperienza. In Toscana sono coinvolte anche Prato e Scandicci, mentre oltre confine italiano le città partecipanti sono Londra (Uk), Vienna (Austria), Bruxelles (Belgio), Bordeaux (Francia), Poznan (Polonia), Arad (Romania) e Wangen (Germania).

EYEE è un progetto europeo Erasmus +, di cui è capofila l’Associazione Toscana Ricerca e Studio ARTES, per l’educazione all’etica e all’imprenditorialità per i giovani in Europa e coinvolge a Firenze 100 studenti dell’Istituto superiore Elsa Morante-Ginori Conti, avviato questa mattina all’Auditorium della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Grazie all’integrazione di EYE con il progetto europeo saranno tante le novità per gli studenti fiorentini, tutti di età tra i 16 e i 18 anni, che impareranno ad avviare un’impresa di successo nel rispetto dell’etica del lavoro.

A partire dal profilo ideale del giovane imprenditore europeo, realizzato grazie a una ricerca in 8 Paesi Europei, è costruito il programma formativo EYEE 12 Steps attraverso il quale 30 studenti selezionati tra i 100 coinvolti daranno vita a idee imprenditoriali concrete e reali: in un percorso di blended learning, viene sviluppato un laboratorio di idee di impresa grazie alla piattaforma digitale eyee.eu con attività di e-learning, networking e con al centro la gamification.
Il progetto prevede un programma di mentoring con imprenditori e professionisti e un contest di idee di impresa dei team di studenti fiorentini in Confindustria. La migliore idea di impresa sarà premiata e i migliori studenti parteciperanno nel mese di luglio 2019 a un training internazionale a Vienna in cui si svolgerà una visita di studio europea e un contest europeo tra le migliori idee di impresa degli studenti in tutta Europa. I migliori progetti (scelti in una “Giornata delle Idee di Impresa Eye”) potranno poi essere approfonditi e accompagnati in un percorso che le trasformerà in progetti concreti fino alla creazione di startup.

EYE Firenze è organizzato da ARTES (Associazione Toscana Ricerca e Studi) insieme al Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Firenze e all’Istituto Elsa Morante – Ginori Conti. Il progetto vede la collaborazione di Murate Idea Park, la società di consulenza TRIM Corporate Finance e la startup innovativa Awhy Srl nata dall’intraprendenza di 2 studenti della prima edizione di EYE. L’iniziativa è resa possibile grazie al contributo della Fondazione CR Firenze. L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Firenze.

Allo StartEYEE Firenze 2019 hanno partecipato Cecilia Del Re, Assessora allo Sviluppo Economico del Comune di Firenze; Massimo Maria Marianeschi, Presidente di ARTES; Caterina Sismondi, Presidentessa Gruppo Giovani Imprenditori Firenze; Laura Giannini, Dirigente Scolastico dell’Istituto Elsa Morante-Ginori Conti; Chiara Mannoni, responsabile educazione, istruzione e formazione di Fondazione CR Firenze;
Giorgio Fozzati, Direttore di ARTES. L’introduzione al percorso di educazione all’etica e all’imprenditorialità giovanile si svolgerà con il project manager  di EYEE Luca Taddei.

“Un’occasione di formazione innovativa per tanti studenti fiorentini – sottolinea l’assessora comunale allo sviluppo economico Cecilia Del Re – che potranno imparare come avviare un’impresa che abbia sempre alla base l’etica del lavoro. Un’iniziativa che come Amministrazione non possiamo che condividere e valorizzare, pensando al grande fermento già in atto in città nel mondo delle start up, dell’innovazione e dell’incubazione di impresa in un sistema di collaborazione avviato tra pubblico e privato”.

“Diffondere la cultura d’impresa è da sempre una priorità per il Gruppo Giovani – sottolinea Caterina Sismondi, presidentessa del Gruppo Giovani Imprenditori di Confindustria Firenze -. Far conoscere ai giovanissimi il mestiere dell’imprenditore può aiutarli a crescere per formare la classe dirigente di domani. E’ quindi fondamentale per noi supportare e prendere parte a questo progetto, che quest’anno oltrepassa i confini e conquista l’Europa per dare agli studenti coinvolti un’esperienza internazionale necessaria per creare e guidare le imprese del futuro”.

“L’Europa di cui abbiamo bisogno – evidenzia il presidente di Arte Massimo Maria Marianeschi – è ben rappresentata dal progetto EYEE: un’Europa giovane, creativa, dinamica e ancorata a solide basi etiche che attingono alle radici culturali e fondazionali dell’Unione. I cento giovani fiorentini che saranno formati quest’anno potranno confrontarsi con colleghi di altri 7 paesi dando vita a un network europeo unico di creazione d’impresa. Una bella notizia per Firenze, per l’italia e per l’Europa”.

“E’ il secondo anno che sperimentiamo la progettualità di Artes e i risultati del primo sono davvero interessanti – commenta Laura Giannini, Dirigente Scolastico dell’Istituto Elsa Morante-Ginori Conti -. L’iniziativa offre l’opportunità di maturare competenze di livello e spendibili. Alcuni  studenti stanno sviluppando le loro idee in campo imprenditoriale. Gli obiettivi del progetto si sposano perfettamente con la vision e la mission dell’Istituto Morante – Ginori Conti focalizzate sull’orientamento. Possiamo aiutare i nostri studenti ad inserirsi nel tessuto sociale ed economico con il giusto spirito d’iniziativa e spronarli a “fare impresa etica”. Vogliamo sostenerli nel divenire protagonisti delle proprie scelte offrendo una formazione valida sia a livello di hard che di soft skills, perfettamente in linea con gli obiettivi di Europa 2020”.

L'articolo Eyee: 100 studenti a scuola di imprenditoria etica europea proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi