Figline-Incisa, asssessore Grieco inaugura nuovo nido: “Liste di attesa azzerate”

FIRENZE – Genitori, bambini, operatori, amministratori e cittadini del comune di Figline-Incisa Valdarno hanno festeggiato oggi con l'assessore all'istruzione, formazione e lavoro Cristina Grieco, insieme al sindaco Giulia Mugnai e alla dirgente del Miur Rosa De Pasquale, l'inaugurazione del nuovo asilo nido Girandola, in località Stecco. Gli interventi di ristrutturazione ed ampliamento della struttura, permetteranno di aumentare il numero dei posti a disposizione e di realizzare un notevole risparmio energetico. 

"Si tratta di un intervento importante – ha spiegato l'assessore Cristina Grieco al taglio del nastro – cui la Regione ha contribuito con un cofinanziamento di 300 mila euro, che si vanno ad aggiungere a quelli stanziati dal Comune. Grazie alla nuova struttura, che comincerà subito a funzionare accogliendo 42 bambini bambini dai 12 ai 36 mesi, sarà possibile dare una risposta all'intero bacino di utenza in questa fascia di età, azzerando così le liste di atttesa. Una buona notizia per le famiglie e anche per i piccoli ospiti del nido, che potranno crescere in un ambiente completamente rinnovato, costruito all'insegna della bioedilizia e delle concezioni più innovative in materia di edifici scolastici".

In particolare, sono due i tipi di interventi effettuati. Il primo ha riguardato la ristrutturazione del vecchio edificio, dove è stato ricavato uno spazio per le riunioni, uno per lo sporzionamento dei cibi e poi ancora uffici, spogliatoi e servizi igienici, anche per portatori di handicap.  A fianco dell'edificio esistente è stata realizzata la nuova ala, interamente costruita in legno. Si tratta di oltre 300 metri quadrati destinati ad ospitare i bambini e le loro attività.  

L'assessore Grieco ha avuto parole di elogio per lo sforzo compiuto dall'amministrazione comunale per far finire i lavori e presentarsi puntuali all'appuntamento  con il nuovo anno educativo. "Oltre che una struttura bella e all'avanguardia da un punto di vista didattico ed ambientale – ha detto – il nuovo asilo è anche sicuro, perché realizzato in legno lamellare, una delle tipologie di costruzione più resistenti anche in caso di sisma".

L'assessore Grieco ha quindi ricordato l'impegno più generale della Regione Toscana a sostegno dei  servizi per la prima infanzia, un impegno che si è concretizzato nel finanziamento, con circa 17 milioni di euro, dei Piani educativi di zona. 

I commenti sono chiusi