Firenze: altre 15 edicole chiuderanno entro fine anno

Firenze: altre 15 edicole chiuderanno entro fine anno

La crisi del settore e le strategie di ‘resistenza’: ne abbiamo parlato con MILA SALVINI, responsabile  Fenagi confesercenti Firenze e provincia

La crisi delle edicole è innanzitutto lo specchio a crisi dell’editoria: negli ultimi dieci anni nel giorno medio sono state perse il 53% delle copie vendute.  Il numero dei lettori negli ultimi quattro anni è calato del 18%.Come fanno queste persone a leggere il giornale? Come mai c’è questa differenza tra le vendite di quotidiani,  e i quotidiani letti?  Beh perché,  con buona pace di quelli che si strappano i capelli e dicono che è la gratuita di internet che ha rovinato l’ editoria,  si viene a scoprire da audipress che il 61.7% delle persone,  non ha comprato la copia del giornale, e l’ha avuta da altri, l’ha trovata, gli è stata prestata (nel 2014 erano circa il 50%). Un fenomeno in continua crescita. Sempre più le persone non pagano quello che leggono. L’incidenza delle copie rese cresce in maniera esponenziale passando dal 25 al 35%  sulla tiratura,  quindi sulle copie stampate,  e arrivando addirittura al 55%  sulle vendite, quindi più di una copia su due viene resa.

In Toscana sono scomparse circa 400 edicole negli ultimi 10 anni. Altyre 15 ne chiuderanno tra Firenze e provincia da qui alla fine dell’anno.

Come si resiste? ASCOLTA L’INTERVISTA

L'articolo Firenze: altre 15 edicole chiuderanno entro fine anno proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi