Firenze, attivata 600esima telecamera sorveglianza

Firenze, attivata 600esima telecamera sorveglianza

E’ stata attivata questa mattina nei pressi dei giardini della scuola Montagnola, a Firenze, la 600esima telecamera di sorveglianza installata sul territorio del Comune.

All’accensione erano presenti il sindaco Dario Nardella, l’assessore alla sicurezza urbana Federico Gianassi, il presidente del Quartiere 4 Mirko Dormentoni e quello di Silfi Matteo Casanovi. Ad oggi il sistema di videosorveglianza di Firenze è costituito da 600 telecamere (nel maggio 2014 erano circa 150) collegate con una rete in fibra ottica a un sistema centrale di supervisione, gestione ed archiviazione: la spesa per investimenti in videosorveglianza, dal 2014 al 2019, è stata di 6,38 milioni.

“Il nostro obiettivo – ha continuato Nardella – è arrivare a 750 telecamere. Sono strumenti molto efficaci perché da un lato sono un deterrente verso i malintenzionati, dall’altro rassicurano i cittadini che possono circolare in ogni orario nei luoghi pubblici con meno preoccupazioni e sono di supporto alle forze dell’ordine nelle attività di indagine”.

Secondo Gianassi “il sistema di videosorveglianza di ultima generazione diffusa su tutta la città rappresenta una risposta all’esigenza di sicurezza dei cittadini”.

Casanovi ha ricordato il lavoro fatto intorno alla scuola Montagnola: “Tra ottobre e dicembre – ha detto – è stata completata la nuova illuminazione a led di tutta l’area”. Dormentoni ha sottolineato “il bel lavoro fatto. Con maggiore visibilità e controllo si aumenta la sicurezza”.

L'articolo Firenze, attivata 600esima telecamera sorveglianza proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi