Firenze: protesta disabili per progetto Vita Indipendente

Firenze: protesta disabili per progetto Vita Indipendente

Protesta dei disabili questo pomeriggio a Firenze, davanti alla sede del Consiglio regionale dove è in corso la seduta d’Aula, che con le loro carrozzine hanno bloccato per circa 30 minuti il traffico nella centralissima via Cavour.

La protesta è per chiedere alla Regione più risorse per il progetto Vita Indipendente dedicato all’autonomia delle persone con disabilità grave grazie a degli accompagnatori.
La lista d’attesa per il progetto, hanno spiegato i rappresentanti di Vita indipendente e dell’Associazione toscana paraplegici che hanno dato vita alla protesta, “vede oggi in Toscana 200 persone, che possono accedere al sostegno economico solo in caso di morte di qualcuno degli attuali aventi diritto”.
“Se la Regione non innalzerà il finanziamento, i disabili gravi si ritroveranno costretti e rinchiusi in istituti contro la propria volontà, ritornando indietro di molti anni”.

Attualmente, è stato spiegato, la Regione stanzia 9 milioni annui per la vita indipendente dei disabili gravi. Circa 50 persone le persone presenti alla protesta che sono state ricevute dai consiglieri regionali Andrea Quartini (M5s), Nicola Ciolini (Pd) e Enrico Sostegni (Pd) a cui hanno chiesto “l’eliminazione delle liste d’attesa, l’adeguamento degli importi erogati alle necessità degli utenti e la continuazione dell’erogazione del contributo vita indipendente oltre il compimento dei 65 anni di età”.

L'articolo Firenze: protesta disabili per progetto Vita Indipendente proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi