Firenze, turismo: arriva ‘lounge global blue’, quarto spazio in Italia

Firenze, turismo: arriva ‘lounge global blue’, quarto spazio in Italia

Dopo Milano, Roma e Venezia, ora i turisti internazionali troveranno in piazza della Repubblica a Firenze un luogo dove chiedere assistenza per il rimborso dell’Iva pagata nelle boutique, informazioni sui negozi del capoluogo, ma anche un salotto in cui fermarsi a bere un caffè, sfruttare il wi-fi e ricaricare il cellulare.

Inaugurata a Firenze, la quarta lounge italiana di Global Blue, azienda attiva nel settore del ‘tax free shopping’ ovvero gli acquisti dei turisti extraeuropei esentati dal pagamento dell’Iva. Secondo i dati di Global Blue, presentati oggi durante l’inaugurazione, Firenze vale il 10% del tax free shopping italiano e i viaggiatori cinesi sono la prima nazionalità per acquisti tax free a Firenze (27%) seguiti dagli statunitensi (16%).

Stefano Rizzi, country manager Global Blue Italia, ha spiegato che “il nostro percorso partito nel 2015 con la lounge di Milano ha avuto un ottimo successo, oggi con Firenze siamo alla quarta apertura in Italia: in queste quattro città si genera oltre il 70% dello shopping tax free in Italia. Il nostro gruppo ha aperto anche lounge all’estero, abbiamo Parigi, Londra, Madrid, Monaco e altre stanno arrivando”.

Cecilia Del Re, assessore al turismo del Comune di Firenze, ha parlato di “un’offerta in più che arriva nella nostra città, un servizio dedicato ai turisti soprattutto di un certo livello, che vengono a Firenze anche per lo shopping e che da oggi troveranno dei servizi legati al tax free”. Il direttore di Palazzo Strozzi, Arturo Galansino, ha detto che “noi e Global Blue lavoriamo nella stessa direzione, cioè per sostenere il turismo di qualità a Firenze. Oggi Palazzo Strozzi incarna questa ambizione di città che vuole essere capitale del presente e non solo custode del passato. 

Gimmy Tranquillo ha intervistato Stefano Rizzi e Cecilia del Re.

 

L'articolo Firenze, turismo: arriva ‘lounge global blue’, quarto spazio in Italia proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi