Fondi Fesr 2007-2013, Ciuoffo: “Concreta spinta alla ripresa economica della Toscana”

FIRENZE – Una spinta concreta alla ripresa del sistema produttivo toscano, puntando sull'innovazione dei processi produttivi e sulla capacità delle imprese a collaborare tra di loro per migliorare la competitività sui mercati. L'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo stila un bilancio sul sostegno concesso alle imprese derivante dall'attuazione del POR CreO 2007-2013 del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, sottolineando la grande capacità di attrarre investimenti e di proporre progetti da parte delle micro, piccole e medie imprese toscane.
 
"I dati aggiornati al 31 dicembre 2014 – spiega Ciuoffo - dimostrano l'attitudine della Toscana ad impiegare i soldi del Fesr per aiutare le imprese nei processi di innovazione e riposizionamento sui mercati. Il bilancio, decisamente positivo, è confermato dalla tenuta del sistema produttivo toscano che si è ritrovato ad affrontare una delle peggiori crisi degli ultimi decenni. Da sottolineare in particolare il supporto fornito alle imprese nei processi di innovazione, ricerca e sviluppo, trasferimento tecnologico, ingegneria finanziaria per l'accesso al credito, basilari per continuare ad essere competitivi nonostante la congiuntura estremamente sfavorevole. Come è noto il tessuto produttivo toscano si caratterizza per la grande numerosità e vivacità delle micro, piccole e medie imprese: sono le stesse che si sono aggiudicate il 95% dei finanziamenti e dalle quali è arrivato oltre il 98% dei progetti. Percentuali analoghe anche per quanto riguarda sia gli investimenti che le operazioni attivate con gli strumenti di ingegneria finanziaria. Con questi strumenti quindi abbiamo dato supporto concreto al mondo delle PMI, vera ossatura del nostro sistema imprenditoriale, per il quale è grande la nostra attenzione".
 
Secondo i dati regionali, infatti, le imprese finanziate con il POR CreO 2007-2013 sono state 2420 di cui 740 micro imprese, 1140 piccole, 422 medie e 98 grandi, e i progetti realizzati 3268 di cui 876 da micro, 1591 da piccole, 652 da medie e 149 da grandi.
 
Gli investimenti totali ammontano a quasi 808 milioni di euro, mentre quelli attivati nell'ambito degli strumenti di ingegneria finanziaria sono 770 milioni (264 micro, 282 piccole, 141 medie, 85 grandi). Le operazioni complessive sostenute per agevolare l'accesso al credito sono state 2823 di cui 1866 sotto forma di garanzie concesse e 940 di prestiti.
 

I commenti sono chiusi