Fossili: deformazione corretta grazie ad un algoritmo

Un nuovo metodo studiato dall'Università di Firenze insieme ad altri partner internazionali consentirebbe di risalire alla morfologia originale dei reperti

I commenti sono chiusi