Frana Apuane, Ciuoffo: “Pronti a fare di tutto per aumentare la sicurezza sul lavoro”

FIRENZE – "Resta un grande vuoto, il pensiero va alle famiglie delle vittime. La Regione, nell'ambito delle proprie competenze, intende fare tutto il possibile per aumentare la sicurezza nei luoghi di lavoro affinché giorni tristi come oggi non debbano ripetersi ancora". E' intervenuto anche l'assessore alle attività produttive Stefano Ciuoffo, stamattina a Carrara, all'incontro convocato dalle organizzazioni sindacali del settore lapideo al quale hanno partecipato i sindaci di Massa, Alessandro Volpi, quello di Carrara, Angelo Zubbani, e tanti lavoratori che, in segno di lutto, hanno proclamato uno sciopero generale.

"Un incontro per riflettere sulla tragedia di ieri – ha detto Ciuoffo – ma anche per ascoltare i lavoratori. Si è discusso soprattutto di sicurezza, di età pensionabile e della questione delle concessioni. Sulla sicurezza in Toscana è stato fatto molto ma siamo consapevoli che si deve andare oltre. Capisco che le parole in questi casi siano superflue ma posso affermare che la Regione è pronta ad ascoltare i lavoratori e tradurne le richieste in provvedimenti che migliorino ulteriormente la sicurezza. Non si può accettare – ha aggiunto Ciuoffo - di veder morire persone mentre fanno il loro lavoro. Qualcosa in più va fatto, la responsabilità ce la sentiamo tutti".

Durante il suo intervento l'assessore ha infine ricordato che la Toscana ha una legge, la 27 del 2008, che ha istituito il Fondo di solidarietà per le famiglie delle vittime di incidenti mortali sul luogo di lavoro. "Fondo – ha concluso - che ovviamente vorremmo non utilizzare mai".  

I commenti sono chiusi