Fratoni: “Un’unica agenzia regionale di controllo energetico, formazione e informazione”

FIRENZE - "Sarà un'unica agenzia regionale a riassumere le funzioni finora svolte dalle 9 società corrispondenti alle Province, di cui la Regione ha raccolto le competenze. Un unico soggetto che, partendo dalla funzione del controllo tecnico, svilupperà politiche di formazione e informazione del cittadino, orientate all'efficientamento energetico". L'ha annunciato l'assessore all'ambiente Federica Fratoni, intervenendo, nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati, alla sessione pomeridiana del convegno ‘Clima: dubbi e speranze dopo Parigi', organizzato dall'Associazione Culturale Greenaccord Onlus per fare il punto a distanza di qualche mese dalla firma dell'accordo sul clima di Parigi.

"Il paesaggio è un valore fondamentale, tutelato anche dalla nostra Costituzione - ha sottolineato l'assessore Fratoni - E' giusto che sia così, e la Toscana si inserisce perfettamente in questa linea, con un Piano del paesaggio pianificato insieme al ministero dei beni culturali. Io ho ereditato un grande lavoro fatto dalla giunta precedente e dall'assessore Bramerini, il Piano regionale su ambiente ed energia 2015, realizzato con una forte impostazione culturale".

In tema di ambiente, Federica Fratoni ha ricordato anche che la Regione "sta attivando risorse comunitarie per 64 milioni, con due bandi per l'efficientamento energetico degli edifici. Finora - ha chiarito - i bandi erano rivolti solo al settore produttivo, ora abbiamo chiesto all'Europa di poter indirizzare questi bandi anche al settore pubblico, scuole, carceri, edifici publbici. A giugno l'Europa dovrebbe darci il via libera".

Infine, ha detto ancora l'assessore Fratoni nel suo intervento, "la Regione sta lavorando con i Comuni dal punto di vista della pianificazione per i Pac, i Piani di azione comunale, che vedranno la luce da qui all'estate, per intervenire in maniera urgente e strutturale sul problema dello sforamento delle emissioni. Questi piani rientrano tra le politiche di adattamento in contrasto ai cambiamenti climatici".

I commenti sono chiusi