Gara tpl, nessun favore alle aziende, solo rispetto decisione Tar

Nessun favore ad aziende di tasporto, ma solo il rispetto di quanto stabilito dal Presidente del Tar toscana con il decreto dello scorso 18 maggio.

Lo slittamento dal 16 giugno a metà luglio (data ancora da definire) del termine per la presentazione delle offerte per la gara per l'assegnazione del lotto unico regionale di trasporto pubblico su gomma risponde unicamente a questa necessità, dato che – di prassi e nel rispetto delle norme – in caso di sospensiva di una gara è necessario aggiungere alla data prevista per il termine i giorni trascorsi dal momento della sospensione fino al momento in cui l'iter procedurale è ripartito.

L'Avvocatura regionale ha precisato in una nota che "la proroga del termine per la presentazione delle offerte verrà disposta in ottemperanza e nei termini conseguenti la decisione adottata dal Presidente del Tar toscana con il decreto 18 maggio 2015 di sospensione del procedimento ai sensi dell'art 56 D.lgs 104/2010".

I commenti sono chiusi