Giani: primo atto da governatore sarà mascherine anche all’aperto

Giani:  primo atto da governatore sarà  mascherine anche all’aperto

Giani non esclude di poter tenere l’interim alla sanità. “È un dato di fatto che alcuni governatori, come De Luca, nel periodo di emergenza sanitaria, che durerà fino al 15 gennaio, si sono tenuti la sanità – spiega -. Non ho ancora deciso ma è una prassi che alcuni stanno adottando”

“Se la decisione non sarà stata presa prima dal governo, sarò io a firmare un’ordinanza perla mascherina obbligatoria all’aperto: la politica della
prevenzione è essenziale. E tra le prime ordinanze che farò ce ne sarà una per le scuole, a cui dobbiamo dare direttive precise su sintomi, certificati, rientri”. Così il nuovo presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, in un’intervista
all’edizione fiorentina de La Repubblica, che entrerà in carica dalla metà della prossima settimana.
Quanto alla formazione della Giunta regionale, Giani non esclude di poter tenere l’interim alla sanità. “È un dato di fatto che alcuni governatori, come De Luca, nel periodo di emergenza sanitaria, che durerà fino al 15 gennaio, si sono tenuti la sanità – spiega -. Non ho ancora deciso ma è una prassi che alcuni stanno adottando. Sappiamo del resto che nell’emergenza sta ai governatori il potere di emettere le ordinanze”. “Io non voglio assessori-vetrina – dice ancora -, ma una Giunta che lavori sodo. A proposito: terrò la delega dello sport, per cui voglio triplicare il budget, da 3 a 10 milioni l’anno”.

L'articolo Giani: primo atto da governatore sarà mascherine anche all’aperto proviene da www.controradio.it.

I commenti sono chiusi