Giornata mondiale del cuore. L’amministrazione comunale prosegue l’impegno in favore della prevenzione

Giornata mondiale del cuore. L’amministrazione comunale prosegue l’impegno in favore della prevenzione

d74672 29 Settembre 2018

Nicola Armentano (consigliere speciale del sindaco per la promozione di stili di vita corretti ed educazione alla salute): “Una campagna che si rivolge a tutti perché la prevenzione e la promozione di corretti stili di vita diminuisce i costi sanitari della società”

Riparte il Progetto Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare, “Truck Tour Banca del Cuore 2018”, promosso dalla Fondazione per il Tuo Cuore – HCF Onlus dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, di Rai – Responsabilità Sociale e di Federsanità-ANCI.

Fino a domenica 30 settembre dalle ore 9 alle ore 19 un Jumbo Truck appositamente allestito si fermerà in piazza Vittorio Veneto a Firenze per offrire a tutti i cittadini la possibilità di sottoporsi ad uno screening cardiologico gratuito. Un'occasione molto utile per informarsi e confrontarsi sulle problematiche che possono incidere sulla salute del cuore, un appuntamento che affianca il percorso "25by25" dell’Oms. Quest'ultimo è un programma incentrato sulla necessità di ridurre del 25% i casi di mortalità legati alle malattie cardiovascolari e diabetiche, obiettivo da raggiungere entro il 2025.

La campagna mondiale pone le sue basi su tre regole fondamentali: non fumare, fare più attività fisica, mangiare e bere con moderazione.

All’interno del Truck Tour “Banca del Cuore”, oltre allo spazio dedicato agli esami clinici, ci sarà un’area attrezzata dove saranno svolti eventi divulgativi sulla prevenzione cardiovascolare rivolti ai cittadini oltre ad incontri/dibattiti/tavole rotonde scientifiche con i medici locali sul tema della prevenzione cardiovascolare, della lotta all’ictus cardioembolico da fibrillazione atriale, alla prevenzione dell’arresto cardiaco improvviso e alla progressione della cardiopatia ischemica.

“Firenze è felice di ospitare per il secondo anno consecutivo la Campagna Nazionale di Prevenzione Cardiovascolare Truck Tour Banca del Cuore, che offre a tanti cittadini l’opportunità di fare uno screening di prevenzione completamente gratuito con un team di esperti cardiologi e infermieri professionisti. La prevenzione – sottolinea il sindaco di Firenze Dario Nardella – è molto importante ed è fondamentale lavorare per aumentare la consapevolezza nei cittadini. Sappiamo infatti che certe patologie se prevenute o prese per tempo è più facile curarle e si possono sconfiggere”.

“Secondo uno studio dell’Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare condotto, qualche anno fa, con l’Istituto Superiore di Sanità col quale la Fondazione per il Tuo cuore collabora attivamente da oltre 15 anni, le malattie cardiache e l’ipertensione arteriosa, nella fascia di età tra 35 e 75 anni, colpiscono in Italia il 51% degli uomini e il 37% delle donne. Ecco perché l’amministrazione comunale di Firenze – sottolinea il consigliere speciale del sindaco per la promozione di stili di vita corretti ed educazione alla salute Nicola Armentano – prosegue la sua azione per promuovere tutte le iniziative atte a prevenire i fenomeni che possono portare a problemi cardiaci e, contestualmente, ad una diffusa presenza di defibrillatori sul territorio comunale proprio in un ottica di cardioprotezione diffusa. Dalla prevenzione, ossia quanto oggi viene promossa, alla tempestività del soccorso nei casi dove invece l'evento avuto accade ancora. Tempestività importante perché chi sopravvive a un attacco cardiaco diventa un malato cronico, se il tempo del soccorso non è ‘rapido’, tale  da rendere il soggetto  affetto da una malattia che, oltre a modificare la qualità della vita, ne comporta notevoli costi assistenziali. Ecco perché la promozione di corretti stili di vita potrà incidere positivamente  sui costi sanitari della società. Questa campagna – conclude Nicola Armentano – si rivolge a tutta la popolazione. Serve a far diffondere sempre più il vantaggio di fare prima qualcosa. Occorre sempre più aumentare gli investimenti per promuoverne le campagne in favore della prevenzione della salute. Obiettivo è quello di ridurre al minimo i rischi cardiovascolari e ridurne le spese sociosanitarie. Oltre che prevenire le malattie cardiologiche il nostro scopo ha un pensiero più ampio: il benessere dei cittadini senza dimenticare che, contestualmente, bisogna intensificare sempre di più le azioni di contrasto per chi non rispetta le regole con sanzioni sempre più pesanti. E a Firenze le azioni di chi è preposto a farlo lo stanno dimostrando sempre con maggior rigore”. (s.spa.)

I commenti sono chiusi