Green economy, Fratoni incontra la CNA su rinnovabili e risparmio energetico

FIRENZE - "La riduzione delle emissioni di gas serra, dei consumi energetici e l'aumento dell'energia da fonti rinnovabili sono temi di stretta attualità che la Regione Toscana pone fra le priorità di questo mandato. Ritengo imprescindibile il confronto e la collaborazione con le categorie e gli operatori del settore, al fine di ottimizzare l'azione di governo e l'impiego di risorse. Ringrazio CNA per la disponibilità dimostrata".

Lo ha detto l'assessore regionale all'ambiente e all'energia Federica Fratoni al termine dell'incontro che ha avuto stamani con i rappresentanti di CNA Toscana del settore installazione e manutenzione impianti. L'incontro si è concluso con l'impegno a collaborare su temi importanti per il comparto.

Nella fase finale della passata legislatura infatti hanno concluso il loro iter alcuni provvedimenti di notevole rilevanza per il settore installazione e manutenzione impianti: PAER (Piano ambientale ed energetico), Regolamento di attuazione dell'articolo 23 sexies della L. R. 39/2005 (Disposizioni in materia di energia).

"Il PAER, strumento di programmazione in grado di sviluppare investimenti stimati in circa 2,9 miliardi di euro nel periodo 2014-2030 – ha dichiarato il presidente CNA Installazione e Impianti Toscana, Maurizio Narra - ha un valore straordinario per il tessuto imprenditoriale regionale. Inoltre, per il Regolamento di attuazione del DPR 74/2013 e le sue linee attuative, è necessario rendere il più possibile omogeneo un meccanismo che in Toscana ha visto una situazione articolata e non semplice per le imprese, ma anche per i cittadini. Per CNA è importante un serio impegno per rendere costi e modalità di gestione di questa partita realmente simmetrici in tutta la regione".

I commenti sono chiusi