Grieco a inaugurazione liceo di Sansepolcro. “Dalla Regione 546 mila euro”

FIRENZE - Anche la Regione Toscana ha contribuito ai lavori di manutenzione straordinaria e di adeguamento sismico del liceo scientifico e linguistico "Città di Piero" a Sansepolcro, in provincia di Arezzo.  Dei 2 milioni e 20 mila euro resisi necessari, quasi 546 mila arrivano infatti dalla  Regione, altri 300 mila dell'Europa, 400 mila sono fondi statali e 774 mila della Provincia.

Sono stati lavori durati quasi due anni e terminati in anticipo di tre mesi. Hanno migliorato anche l'efficienza energetica degli edifici e all'inaugurazione stamani del nuovo plesso rimesso a nuovo, che accoglie trecentocinquanta studenti del migliaio di tutta la scuola, è intervenuta anche l'assessore all'istruzione della Toscana, Cristina Grieco. Arrivata con un regalo per tutti i ragazzi: una copia della Costituzione italiana e delle Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, nell'anniversario dei primi quarantacinque anni della Regione. 

"La scuola – ha ricordato – costituisce una priorità per l'agenda politica dell'attuale giunta. La scuola è un bene primaria e la buona scuola si realizza anche con edifici sicuri e adeguati ai tempi e alle nuove didattiche".

Dai nidi alle scuole superiori, dal 2013 ad oggi, sono stati finanziati in tutta la regione con il Decreto del Fare 58 progetti per 13 milioni di euro. Altri 525 stanno nel piano triennale della legge Carrozza, dello stesso, con 63 finanziabili nel 2015 e un budget, per lo stesso anno, di 56 milioni. Senza obbligo di cofinanziamento da parte degli enti locali.  Dal 2006 sono stati assegnati e impegnati dalla Regione, per interventi di emergenza su edifici inagibili o parzialmente inagibili, altri 24 milioni e 447 mila euro, di cui 1 milione e 174 mila euro nel 2015 e tre l'anno precedente.  Su nidi e scuole dell'infanzia sono stati investiti anche 7,6 milioni dei fondi Fas 2007-2013, ovvero risorse statali destinate alle aree sottoutilizzate.

I commenti sono chiusi