Grieco a Monteriggioni inaugura progetto efficientamento energetico della scuola Don Milani

FIRENZE - L'assessora all'istruzione Cristina Grieco è intervenuta nel pomeriggio di oggi all'inaugurazione del progetto di ristrutturazione ed efficientamento energetico della scuola primaria Don Milani di Monteriggioni. L'intervento ha consentito il recupero funzionale della copertura dell'edificio che presentava problemi di infiltrazioni ed ha comportato la ristrutturazione integrale dell'involucro edilizio. Inoltre, grazie all'installazione di un impianto fotovoltaico e di pannelli solari termici, la scuola sarà in grado di produrre energia elettrica e acqua calda sanitaria attraverso fonti energetiche rinnovabili.

"Un intervento importante inserito dalla Regione nel Piano di edilizia scolastica e finanziato dal Miur con un milione di euro", commenta Cristina Grieco. "Negli ultimi anni, grazie al percorso avviato con la legge 104/13 e consolidato con la legge 107/15 (Buona Scuola), siamo tornati ad investire nelle scuole, rendendole più sicure ed accoglienti, con un piano triennale i cui risultati sono visibili anche oggi, qui a Monteriggioni. Grazie a quel piano anche per l'annualità 2018 abbiamo a disposizione 95 milioni di euro che ci serviranno per risolvere molte criticità presenti sul territorio. Nel triennio 2018/2020 contiamo di poter coprire circa un terzo dei finanziamenti necessari alle richieste presentate nel piano stesso".

Dopo l'inaugurazione, Cristina Grieco ha partecipato alla Festa dell'albero, celebrata in tutta Italia lo scorso 21 novembre e dedicata quest'anno all'importanza della scuola come luogo di condivisione e solidarietà. I bambini della scuola primaria Don Milani hanno piantato alcuni alberi, un gesto simbolico per aiutare la comunità ad avere spazi belli e accoglienti.

"Credo che la Festa nazionale dell'albero sia utile perché i bambini, fin da piccoli, imparino ad amare e rispettare le piante e l'ambiente. Una giornata che quest'anno ha ancora più valore, visto che meno di un mese fa il nostro Paese è stato colpito da un'ondata di maltempo che ha raso al suolo intere foreste, soprattutto nel nord Italia".

I commenti sono chiusi