Grieco: “Risorse invariate per istruzione e formazione”

FIRENZE - "Nonostante la contrazione del nostro bilancio, abbiamo deciso di mantenere invariata la spesa regionale per l'istruzione e per il sistema della formazione, cioè le risorse che investiamo nella crescita del capitale umano".

Lo ha detto l'assessore regionale all'istruzione e formazione, Cristina Grieco, a margine del convegno  "La formazione professionale che cambia" organizzato dall'Irpet presso la presidenza della giunta regionale.

"Oggi le agenzie formative nella nostra regione – ha aggiunto  l'assessore- sono 600, di cui 100 istituti scolastici. Si tratta di una situazione non più sopportabile. Occorre fare massa critica e noi vogliamo creare un sistema stabile, sostenibile e integrato, che consenta agli studenti di passare dalla formazione all'istruzione perchè siamo contrari ad un orientamento troppo precoce e intendiamo permettere a chi ha scelto la formazione orientata al lavoro di ripensarci e di proseguire negli studi".

L'assessore Grieco ha parlato poi di un dialogo da affinare con le agenzie formative e le imprese e della necessità di porre maggiore attenzione all'efficacia degli interventi, perchè "si può lavorare di più e meglio in una logica circolare e con una valutazione finale sui risultati conseguiti" e perché "il modo migliore per fare sistema è farlo tutti insieme, quindi da parte nostra ci saranno la massima disponibilità e apertura", aggiungendo che "utilizzeremo maggiormente le risorse del Fondo sociale europeo sugli istituti di istruzione, per prevenire la dispersione scolastica, rafforzando l'offerta formativa e i laboratori scolastici".

Cristina Grieco ha concluso affermando che la Regione conta di avere la prima applicazione delle novità del sistema formativo regionale a partire dall'inizio del nuovo anno scolastico 2016-2017.

I commenti sono chiusi

Grieco: “Risorse invariate per istruzione e formazione”

FIRENZE - "Nonostante la contrazione del nostro bilancio, abbiamo deciso di mantenere invariata la spesa regionale per l'istruzione e per il sistema della formazione, cioè le risorse che investiamo nella crescita del capitale umano".

Lo ha detto l'assessore regionale all'istruzione e formazione, Cristina Grieco, a margine del convegno  "La formazione professionale che cambia" organizzato dall'Irpet presso la presidenza della giunta regionale.

"Oggi le agenzie formative nella nostra regione – ha aggiunto  l'assessore- sono 600, di cui 100 istituti scolastici. Si tratta di una situazione non più sopportabile. Occorre fare massa critica e noi vogliamo creare un sistema stabile, sostenibile e integrato, che consenta agli studenti di passare dalla formazione all'istruzione perchè siamo contrari ad un orientamento troppo precoce e intendiamo permettere a chi ha scelto la formazione orientata al lavoro di ripensarci e di proseguire negli studi".

L'assessore Grieco ha parlato poi di un dialogo da affinare con le agenzie formative e le imprese e della necessità di porre maggiore attenzione all'efficacia degli interventi, perchè "si può lavorare di più e meglio in una logica circolare e con una valutazione finale sui risultati conseguiti" e perché "il modo migliore per fare sistema è farlo tutti insieme, quindi da parte nostra ci saranno la massima disponibilità e apertura", aggiungendo che "utilizzeremo maggiormente le risorse del Fondo sociale europeo sugli istituti di istruzione, per prevenire la dispersione scolastica, rafforzando l'offerta formativa e i laboratori scolastici".

Cristina Grieco ha concluso affermando che la Regione conta di avere la prima applicazione delle novità del sistema formativo regionale a partire dall'inizio del nuovo anno scolastico 2016-2017.

I commenti sono chiusi