Grieco: “Valutazione come criterio di scelta e premio dell’efficienza”

FIRENZE - "Il criterio della valutazione non interessa solo la scuola, ma tutti noi; in quanto il metodo con il quale si devono compiere le scelte strategiche, anche sotto il profilo politico, ha cambiato prospettiva. Cito ad esempio i piani educativi zonali, che sono passati da una logica di trasferimento ai Comuni ad una prospettiva di programmazione di intervento attraverso le Conferenze zonali. E' fondamentale infatti partire dai dati, da analisi scientifiche, per attuare una programmazione che possa essere continuamente verificata e monitorata affinché sia sempre più possibile favorire politiche per il successo formativo".

E' quanto affermato stamani dalla assessore regionale all'istruzione e formazione Cristina Grieco, intervenuta stamani a Lucca al seminario regionale "Promuovere la valutazione come opportunità di miglioramento. "Come Giunta regionale ci siamo dati  come obiettivo la riduzione della dispersione scolastica.  Quindi applicare metodicamente strumenti di valutazione diviene un elemento di opportunità e miglioramento dei nostri interventi. Ricordo che la valutazione è anche prevista negli IeFP (percorsi di istruzione e formazione professionale) e negli ITS (Istituti Tecnici Superiori). Occorre entrare nell'ottica di finanziamenti competitivi per arrivare a premiare l'efficienza, affinché siano offerti percorsi concreti ai nostri giovani e per attuare politiche sempre più capaci di offrire risultati concreti".

I commenti sono chiusi