Hack Toscana Mobilità, la maratona è iniziata. Sono 110 gli hacker iscritti

FIRENZE - Sono arrivati con zaino e sacco a pelo, qualcuno anche con una bici pieghevole da caricare in treno. Sono i 110 hacker che questa mattina hanno confermato la loro partecipazione ad Hack Toscana Mobilità e si sono ritrovati nella Palazzina reale di Santa Maria Novella a Firenze per partecipare al primo hackathon dedicato al mondo del trasporto pubblico.

Ad accoglierli c'erano i due assessori regionali ai trasporti ed all'innovazione, Vincenzo Ceccarelli e Vittorio Bugli, che hanno aperto i lavori ricordando la volontà della Regione di innovare fortemente il sistema del trasporto pubblico in Toscana e gli sforzi fatti fino ad oggi in questo senso.

Ceccarelli e Bugli, insieme ai ragazzi, hanno ascoltato la presentazione dei tre brief, le tematiche su cui gli hacker lavoreranno in una 24 ore non stop di idee finalizzata a creare nuovi strumenti per rendere migliore, più fruibile, più 'attraente' il trasporto pubblico locale. In particolare si lavorerà per creare nuovi strumenti informatici utili a chi si sposta

  • per raggiungere il lavoro o la scuola (primo brief, sponsorizzato da Maior),
  • per il tempo libero (secondo brief, sponsorizzato da Alstom),
  • per turismo (terzo brief, sponsorizzato da Engineering).


Al termine delle presentazioni, ricevuti i sacchi con il pranzo, i ragazzi sono saliti a bordo del treno Jazz che li ha portari ad Arezzo. Insieme a loro anche Ceccarelli e Bugli, che accompagneranno gli hacker per tutta la giornata. Sul treno sono stati composti i vari team, nei quali si sono combinati sviluppatori, esperti di design e di business. Ad aiutare nella composizione delle squadre c'erano gli operatori di Travel Appeal, azienda specializzata nell'organizzazione di hackaton.

Alle 13.27 il treno, partito da Firenze alle 12.00 esatte, ha raggiunto Arezzo, dove i ragazzi sono stati accolti nei locali del Campus del Pionta, sede aretina dell'Università di Siena. Le attività proseguiranno in serata e nella notte.

I frutti del lavoro dei ragazzi saranno presentati domani a Firenze, nella palazzina reale di Santa Maria Novella, quando verranno scelti i tre vincitori.

Hack Toscana Mobilità è organizzato dalla Regione in collaborazione con Trenitalia, l'Università di Siena e Fondazione Sistema Toscana. E' gestito dall'azienda specializzata Travel Appeal e realizzato con il contributo di tre aziende sponsor: Alstom, Engineering e Maior.

I commenti sono chiusi