Il presidente della Toscana ricorda Galasso: grande intellettuale, unì il lavoro dello storico all’impegno istituzionale

FIRENZE – Un intellettuale di grande spessore, che ha saputo legare il lavoro rigoroso dello storico a un intenso impegno politico e istituzionale. Il presidente della Regione Toscana ricorda così Giuseppe Galasso, scomparso a Napoli all'età di  88 anni.

Galasso, ricorda il presidente, ha incrociato due temi cruciali della società italiana: la questione meridionale e la tutela del patrimonio culturale e paesaggistico.

Resta importante, in particolare, il suo lavoro come sottosegretario al Ministero dei beni culturali negli anni ‘80, quando attraverso una serie di decreti mise a punto un sistema di vincoli a tutela dei beni paesaggistici, che trovò pieno coronamento nel 1985 con la cosiddetta "Legge Galasso" per la protezione del paesaggio: un riferimento fondamentale, conclude il presidente, per la legge urbanistica toscana, la 65 del 2014, che ha segnato nel Paese l'inizio di una nuova stagione di tutela e valorizzazione del paesaggio.

I commenti sono chiusi