Il saluto della Regione per il nuovo anno scolastico

FIRENZE - "Invio a tutte le scuole della Toscana il saluto della Regione anche a nome del presidente Enrico Rossi. Ho vissuto intensamente questo primo anno da assessore all'istruzione grazie all'accoglienza ricevuta nelle moltissime scuole  che sono riuscita a visitare; e ho potuto rilevare quanto sia doveroso l'impegno delle politiche regionali per il mondo scolastico". Lo afferma l'assessora Cristina Grieco in un messaggio in avvio di questo nuovo anno scolastico.

"Abbiamo ritenuto fondamentale per il bene della nostra scuola,, in quanto amministrazione regionale,  confermare gli impegni economici degli anni precedenti, rafforzandoli con progetti concreti  che mettono veramente al centro le eccellenze della nostra scuola toscana. Penso in particolare al progetto "Re Muto", la rete dei nostri licei musicali che ha portato il valore culturale della musica in molti luoghi del nostro bellissimo territorio toscano, al progetto "Scuole senza Zaino", finalizzato a favorire una didattica "r.o.c." (che mette al centro la responsabilità, l'ospitalità, la condivisione di una comunità) e al progetto sui "Laboratori del sapere scientifico". Interventi finalizzati a promuovere le potenzialità dei nostri istituti scolastici e il valore della didattica laboratoriale con lo scopo primario di far emergere il merito e le eccellenze dei nostri studenti".

"L'inizio di un nuovo anno scolastico rappresenta  una emozione grande per tutti, dai più piccoli ai più grandi, dai dirigenti scolastici, agli insegnanti, a tutto il personale della scuola, fino ai vostri genitori e parenti – prosegue Grieco - Dalla scuola dell'infanzia  alle superiori, il primo giorno di scuola è giustamente un momento di intensa commozione. In particolare per chi inizia per la prima volta un percorso scolastico, sia esso dell'infanzia, o delle elementari o delle medie, ma anche della scuola superiore. Varcare per la prima volta  l'ingresso della propria scuola è l'inizio di un nuovo percorso di vita, di crescita, di scoperta, di fiducia nella propria comunità".

"Siamo solamente agli inizi di un cambiamento che pone le basi per una scuola che sia più al passo coi tempi, capace di intraprendere un  percorso che sia sempre più ricco di contenuti e di prospettive per voi giovani. Che metta sempre al centro una "scuola aperta a tutti", capace di accogliere, di valorizzare le diversità, di favorire legami, di far crescere nel dialogo, nella tolleranza, nella legalità. Sono fiera di aver visionato nel precedente anno i molteplici progetti da voi realizzati, tra cui ricordo il prestigioso premio nazionale "Falcone-Morvillo" ricevuto  a Palermo dalla scuola media "Da Morrona"di Terricciola. Un vanto per la nostra regione, esempio vivo di una scuola che rafforza l'identità del senso civico dei suoi abitanti. Auguri a tutti voi".

Domani 15 settembre l'assessora Cristina Grieco aprirà l'anno scolastico all'Istituto di Istruzione Superiore "Vespucci – Colombo" di Livorno,alla presenza di tre classi, rappresentanti dei tre settori d'istruzione presenti: servizi socio-sanitari, benessere, liceo artistico, secondo le linee tracciate dalla nuova riforma che tende a mettere le scuole professionali più in linea, anche attraverso maggiori ore di pratica laboratoriale con il mondo del lavoro. Poi si recherà ad inaugurare la scuola dell'infanzia, sempre a  Livorno, intitolata a Osmana Benetti, che ha contribuito alla costruzione dei primi asili della città, si è occupata dei diritti delle donne ed è stata particolarmente vicina alle nuove generazioni. Infine aprirà i lavori del Convegno "La Robotica educativa nelle scuole primarie di Pisa: un ponte tra la ricerca scientifica e l'ìntervento educativo" presso la scuola primaria "Cambini" a Pisa.

I commenti sono chiusi