Incendi, 9 milioni e mezzo di euro per la lotta e la prevenzione delle fiamme

FIRENZE - Ammontano a 9 milioni e 430mila euro le risorse che nel 2015 la Regione Toscana ha impegnato nella attività di lotta agli incendi, prevenzione e gestione dell'emergenza.

In particolare, 3 milioni e 300mila euro sono stati destinati agli enti competenti, Comuni, Province, Enti Parco regionali, Unioni dei Comuni, per i servizi e gli interventi di prevenzione e lotta; 1 milione e 700mila euro per le convenzioni con il Corpo Forestale dello Stato, i Vigili del Fuoco e i volontari dell'Antincendio; 3 milioni e 600mila euro sono le spese per gli elicotteri; 130mila euro quelle per la rete radio regionale AIB e 70mila euro sono serviti a finanziare la gestione dei servizi inerenti all'attività dell'antincendio.

A questi si aggiungono 630mila euro per la gestione del Centro di addestramento del personale impiegato nella lotta agli incendi. Tutto il personale dotato di idonei dispositivi di protezione è addestrato nel Centro regionale AIB "La Pineta di Tocchi" nel Comune di Monticiano (Siena), unico centro a livello nazionale in cui l'attività si rivolge esclusivamente alla formazione anti incendio boschivo e che vede ogni anno il coinvolgimento di circa 1.500 operatori AIB.

Incendi in calo
In Toscana, negli ultimi dieci anni il numero degli incendi boschivi è calato nettamente. A parte i due anni critici del 2009 e 2012 per condizioni climatiche avverse, il numero medio annuo di incendi boschivi nell'ultimo decennio è risultato pari a 438 eventi, con una superficie media boscata percorsa annualmente pari a 618 ettari. La media boscata a incendio è di 1,41 ettari e questo dato evidenzia il buon livello operativo dell'organizzazione regionale AIB.

 

I commenti sono chiusi