Incendi: da domani aprono i Cop, i Centri Operativi Provinciali

FIRENZE – Con l'estate la Regione Toscana potenzia gli strumenti per la lotta agli incendi boschivi. Da domani e fino al 31 agosto, aprono i Cop, Centri Operativi Provinciali antincendi boschivi. Per tutto il periodo considerato a maggior rischio per lo sviluppo di incendi, in ogni provincia toscana sarà attiva una ulteriore sala operativa che lavorerà con orario 8-20 affiancandosi alla Sala regionale (Soup) attiva h24 tutto l'anno.

Tutti i numeri delle forze antincendio
La direzione delle operazioni di spegnimento è svolta da 186 tecnici di Province, Unioni di Comuni, Comuni ed Enti parco regionali e da personale del Corpo forestale dello Stato. Per lo spegnimento degli incendi il sistema regionale ha la disponibilità di dieci elicotteri e di squadre a terra costituite da 500 operai forestali ai quali si aggiungono le Associazioni di volontariato che riuniscono circa 4.000 volontari.

Complessivamente la struttura regionale dispone di 612 mezzi, tra fuoristrada e autobotti, specificamente allestiti per gli interventi di spegnimento e per il controllo del territorio.

Inoltre la Giunta regionale tramite gara di appalto, mette a disposizione elicotteri per il supporto alle forze terrestri nello spegnimento degli incendi boschivi. Il contratto prevede uno schieramento variabile in relazione alle condizioni di rischio con un minimo di due elicotteri e un massimo di dieci nel periodo estivo.

Come segnalare un incendio
La segnalazione di incendi boschivi può partire da strutture del servizio antincendi boschivi o da cittadini tramite il numero verde 800425425 della Regione Toscana, il 1515 del Corpo Forestale dello Stato o il 115 dei Vigili del Fuoco. Le chiamate sono poi indirizzate ai Centri Operativi provinciali o alla Soup, in relazione ai rispettivi periodi e orari operativi.
 

I commenti sono chiusi