Innovazione, 643 progetti finanziati la scorsa legislatura e 500 all’esame ora degli uffici

FIRENZE - Per promuovere competitività e innovazione la Regione ha messo in campo la scorsa legislatura 640 milioni (306 di risorse proprie) , attraverso 643 progetti finanziati e 1178 imprese coinvolte. Per il trasferimento tecnologico sono stati attivati 60 milioni di investimenti, di cui 30 solo di fondi regionali.

 

Lo ha ricordato l'assessore Vittorio Bugli partecipando stamani gli Stati Generali dell'innovazione alla rassegna "Toscana Technologica" alla Fortezza da Basso di Firenze. E l'intervento pubblico regionale sembra che abbia davvero smosso qualcosa, visto che da un report preparato dagli uffici della Regione emerge che quei progetti finanziati hanno creato collaborazioni tra piccole imprese, aziende e centri di ricerca che sono proseguite anche quando i progetti sono terminati. Qualcuno ha messo addirittura in piedi un ufficio di ricerca che prima non c'era.

 

Nella legislatura appena avviata sono 800 i milioni dei fondi europei Fesr che potranno essere impiegati e il 72% (560 milioni) andranno direttamente alle aziende. "Non è stato facile anticipare 80 milioni di euro di risorse regionali, ma siamo riusciti nello sforzo – ricorda Bugli – e in questo modo è stato possibile pubblicare subito i bandi senza perdere tempo e senza rischiare di interrompere, magari per un anno, il flusso di risorse destinate ad aziende e territori". Essenziali per cavalcare la ripresa che verrà.

 

Agli uffici della Regione sono già stati presentati 500 progetti, un migliaio sono i soggetti coinvolti e presto saranno allocate le risorse.

 

I commenti sono chiusi