Insediato l’Osservatorio regionale per sicurezza stradale. Lo presiede Ceccarelli

FIRENZE - L'Osservatorio regionale sulla sicurezza stradale ha inaugurato la seconda tappa del suo percorso dopo l'avvio della nuova legislatura. Nei giorni scorsi si è tenuta la riunione di insediamento dell'organismo nella sua nuova composizione. Quale presidente dell'Osservatorio è stato riconfermato  l'assessore regionale alle infrastrutture e ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, mentre numerosi sono i nuovi componenti.

Dell'Osservatorio fanno parte, tra gli altri, rappresentanti della Regione  - gli assessori regionali al diritto alla salute, Stefania Saccardi e all'istruzione e formazione Cristina Grieco, oltre ai consiglieri regionali Marco Niccolai, Andrea Pieroni e Manuel Vescovi -  degli enti locali (per i comuni, designato dal Cal, Andrea Pasquinelli, e per i comuni montani, designata da Uncem, Beatrice Benesperi), del mondo della scuola (Mauro Guasti e Alessandra Papa) e dell'università (Francesca La Torre per Università di Firenze, Massimo Losa per Ateneo di Pisa, Simone Borghesi per università di Siena), e del panorama associazionistico. Tre i nomi designati dal Consiglio regionale: Catalo Lo Iacono, Massimo luschi, Annalisa Parenti.

"Si apre – ha esordito l'assessore Ceccarelli -  la nuova fase di un percorso che in questi primi tre anni ha già dato risultati significativi in un ambito, quello della sicurezza stradale, per il quale è necessario un grande lavoro di squadra tra istituzioni, tecnici, associazioni, volontariato, cittadini. E l'Osservatorio è nato proprio per questo: per portare avanti un percorso condiviso grazie al contributo di tutte le sue variegate componenti".

Nella prima seduta l'assessore Ceccarelli ha proposto un percorso di lavoro, e ipotizzato le  linee di fondo dell'attività che prevede numerose iniziative sulla sicurezza stradale. Ceccarelli ha anche evidenziato le difficoltà d'azione legate ai tagli subiti dagli investimenti per queste politiche a livello nazionale.

Alla riunione inaugurale del rinnovato Osservatorio, oltre ai membri nominati, hanno preso parte anche  il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani e rappresentanti della Prefettura di Firenze, di Polstrada , dell'Agenzia Sanitaria Toscana, del Centro Alcologico Regionale.

I commenti sono chiusi